Bologna:Orchestra Sinfonica L’Offerta Musicale diretta da G. Montanaro in concerto

Bologna:Orchestra Sinfonica L’Offerta Musicale diretta da G. Montanaro in concerto

    ACLOM L’ORCHESTRA SINFONICA L’OFFERTA MUSICALE TORNA AL TEATRO IL CELEBRAZIONI CON DANZE E BALLETTI   Venerdì 20 aprile, Teatro Il Celebrazioni, ore 20.30   Dopo il debutto nella scorsa stagione torna sul palco del teatro che l’ha vista esibirsi per la prima volta, l’Orchestra Sinfonica L’Offerta Musicale (OSLOM), diretta da Giovanni Montanaro, per il concerto in programma venerdì 20 aprile alle ore 20.30 al Teatro Il Celebrazioni di Bologna. L’OSLOM nasce con il doppio intento di diffondere la cultura musicale tout court e,…

leggi...

Intervista a Desirée Rancatore: il CD di F.P.Tosti per Brilliant Classics

Intervista a Desirée Rancatore: il CD di F.P.Tosti per Brilliant Classics

“…Le Romanze di Tosti parlano d’amore, quegli amori sognanti, impossibili, infelici ma anche felici di quell’ epoca…” Incontriamo il soprano Desirée Rancatore per fare una chiacchierata sul nuovo CD uscito da poco per la Brilliant Classics sull’integrale delle Romanze da Salotto di F. P. Tosti. Progetto fortemente voluto dall’Istituto Tostiano e dal M° Marco Scolastra.   Palermo, 15 Aprile 2018 E’ uscito in questi giorni il cofanetto di ben 18 CD (Brilliant Classics) che raccoglie…

leggi...

Venezia: a Mariella Devia il Premio Una vita nella musica 2018

Venezia: a Mariella Devia il Premio Una vita nella musica 2018

Teatro La Fenice di Venezia: a Mariella Devia il “Premio Una vita nella musica 2018”. – 14 maggio 2018, ore 12,30 -Sala Apollinee, Teatro La Fenice di Venezia-   Va a Mariella Devia il Premio Una vita nella musica 2018. Il soprano ligure riceverà il prestigioso riconoscimento – creato nel 1979 da Bruno Tosi per celebrare le personalità più illustri della scena musicale internazionale e giunto quest’anno alla sua trentunesima edizione – nell’ambito di una…

leggi...

Francesco Paolo Borgia:in concerto con Chopin e Liszt

Francesco Paolo Borgia:in concerto con Chopin e Liszt

Un omaggio a F. Chopin e F. Liszt nel Concerto del pianista Francesco Paolo Borgia in programma il prossimo 21 aprile 2018 a Cadoneghe (PD). Il romanticismo sarà il filo conduttore che ritroveremo nelle pagine proposte in programma da Francesco Paolo Borgia  a partire dalla Ballata  chopiniana, intrisa di lirismo e cantabili, per passare al Notturno op. postuma, ai Valzer, all’Improvviso op.4 e lo Scherzo n.2. Di Chopin si è parlato tanto e, nello specifico,…

leggi...

PREMIO ABBIATI 2018 ALL’ARENA SFERISTERIO DI MACERATA

PREMIO ABBIATI 2018 ALL’ARENA SFERISTERIO DI MACERATA

L’Associazione Arena Sferisterio è lieta di annunciare il conferimento del prestigioso Premio “Abbiati” dell’Associazione Nazionale Critici Musicali a Ricci/Forte, vincitori nella categoria “migliore regia dell’anno” per Turandot di Giacomo Puccini, spettacolo inaugurale del Macerata Opera Festival 2017. Un nuovo importante riconoscimento per la programmazione artistica maceratese – si tratta del quinto Premio Abbiati, che arriva dopo quello a Leo Muscato per La bohème del 2012 – spesso protagonista del dibattito culturale internazionale; una vitalità e…

leggi...

BOLOGNA: LA “POTENZA” DEL SIMON BOCCANEGRA

BOLOGNA: LA “POTENZA” DEL SIMON BOCCANEGRA

  Ottimo debutto per Stefan Pop nel ruolo di Gabriele Adorno nel Simon Boccanegra. Convincono anche Michele Pertusi, Dario Solari e Yolanda Auyanet, sotto la smagliante direzione di Andryi Yurkevych al Teatro Comunale di Bologna. Gradevole la regia di G. Gallione, le scene di G. Fiorato e le luci di D. Naldi.   Verdi iniziò a lavorare su Simon Boccanegra  nel 1856. La sua fonte letteraria fu un’opera teatrale dello scrittore spagnolo Antonio García Gutiérrez,…

leggi...

2° GALA DANIELA DESSI’: TEATRO CARLO FELICE 2018

2° GALA DANIELA DESSI’: TEATRO CARLO FELICE 2018

PROGETTO 2° DANIELA DESSÌ GALA 2018     L’improvvisa scomparsa il 20 agosto 2016 del soprano Daniela Dessì ha lasciato il mondo intero nel più grande sconforto e non solo tra gli appassionati dell’Arte di cui Daniela Dessì è stata fulgida stella, ma anche nel cuore delle persone che sono state colpite dalla ricchezza della sua vita e dal messaggio che ha lasciato.      L’eredità artistica di Daniela Dessì è un patrimonio inestimabile che comprende un…

leggi...

“OPV senza barriere”: Maratona di Padova 2018 con Marco Angius

“OPV senza barriere”: Maratona di Padova 2018 con Marco Angius

“OPV senza barriere”: musica per tutti in un auditorium senza poltrone in occasione della Maratona di Padova 2018   I campioni paralimpici Marta Nocent e Francesco Bettella testimonial d’eccezione  Sabato 21 aprile 2018 – ore 17.30 Padova, Auditorium del Centro Congressi “A. Luciani”   ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO MARCO ANGIUS, direttore   Rossini, Ouverture da La Cenerentola Beethoven, Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92          Rossini e Beethoven in…

leggi...

Vienna: MICHIELETTO porta in scena Britten

Vienna: MICHIELETTO porta in scena Britten

  MICHIELETTO METTE IN SCENA SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE DI BRITTEN A VIENNA   Dal 15 aprile al Theater an der Wien con Antonello Manacorda sul podio dei Wiener Symphoniker Il controtenore Bejun Mehta interpreta Oberon Il regista veneto Damiano Michieletto torna per la quarta volta a Vienna, al Theater an der Wien, con una nuova produzione di A Midsummer Night’s Dream (Sogno di una notte di mezza estate) di Benjamin Britten, in scena da…

leggi...

Storia dell’Opera: le scuole nazionali

Storia dell’Opera: le scuole nazionali

Storia dell’Opera: le scuole nazionali La Russia era rimasta per tutto il Settecento e anche per una buona parte dell’Ottocento prima sotto l’influsso dell’opera italiana e poi di quella francese. L’esaurirsi di queste mode musicali spinge i musicisti alla riscoperta del proprio patrimonio culturale e a una rinascita della cultura russa. Nascono le scuole nazionali. Fu un movimento molto vasto, non solo musicale, ma anche politico e morale che iniziò a farsi sentire in modo…

leggi...

Il Simon Boccanegra di Verdi al TCBO dal 13 aprile

Il Simon Boccanegra di Verdi al TCBO dal 13 aprile

TCBO: a undici anni dal debutto torna il Simon Boccanegra di Verdi con la regia di Giorgio Gallione In scena dal 13 al 19 aprile   Torna in scena nella Sala Bibiena dove ha visto la luce undici anni fa, nel 2007, il Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi nell’apprezzato allestimento del Teatro Comunale di Bologna coprodotto con il Teatro Massimo di Palermo, a partire da venerdì 13 aprile alle 20.00. Lo spettacolo, firmato dal regista…

leggi...

Macerata:XXXVI Rassegna di Nuova Musica

Macerata:XXXVI Rassegna di Nuova Musica

XXXVI Rassegna di Nuova Musica Macerata al centro della scena musicale contemporanea con una delle più importanti manifestazioni europee   I concerti trasmessi da RAI Radio3   Teatro Lauro Rossi / Asilo Ricci, dal 16 al 19 aprile 2018     Tutto pronto per i quattro appuntamenti della trentaseiesima edizione della Rassegna di Nuova Musica firmata dal direttore artistico Gianluca Gentili: dal 16 al 19 aprile 2018 quattro concerti (sempre alle ore 21.15) animeranno la…

leggi...

OLIVIER AWARD 2018 PER DANIELA BARCELLONA

OLIVIER AWARD 2018  PER DANIELA BARCELLONA

  Daniela Barcellona premiata insieme a Joyce DiDonato per Semiramide a Londra   Si è aggiudicata l’Olivier Award – il più importante premio inglese per il teatro – il mezzosoprano Daniela Barcellona, unica italiana tra i vincitori di quest’anno. La cerimonia di premiazione si è tenuta alla Royal Albert Hall di Londra domenica 8 aprile. Il riconoscimento le è stato assegnato insieme al mezzosoprano americano Joyce DiDonato nella categoria “Outstanding achievement in opera” (Eccezionale risultato…

leggi...

Storia dell’Opera: l’opera tedesca, da Schubert a Wagner

Storia dell’Opera: l’opera tedesca, da Schubert a Wagner

Storia dell’Opera: l’opera tedesca, da Schubert a Wagner L’opera tedesca, da Schubert a Wagner   Nei precedenti articoli dedicati all’opera tedesca abbiamo parlato del primo romanticismo, dell’evoluzione del melodramma compiuta da Hoffman, Spohr e soprattutto da Weber. Non va però dimenticata la produzione teatrale di Franz Schubert (1797-1828), una produzione che copre quasi per intero la vita del musicista, un arco di tempo che va dal 1812 all’anno della morte, il 1828. Schubert sentiva in…

leggi...

Storia dell’Opera: La Francia dell’opéra-comique e grand-opéra

Storia dell’Opera: La Francia dell’opéra-comique e grand-opéra

L’Ottocento in Francia vede prevalere l’opera come genere musicale più in voga, a differenza della Germania dove il romanticismo porta alla creazione di capolavori anche nell’ambito della musica strumentale. Il genere dell’ opéra-comique non conosce crisi, supera il difficile momento della Rivoluzione, continuando a fiorire e a trovare sempre nuove linfe espressive. Nasce il grand-opéra.   Il principale esponente dell’opéra-comique della prima metà del XIX sec.  è François-Adrien Boieldieu (1775-1834) nativo di Rouen, dove ebbe i…

leggi...

Storia dell’Opera: Giuseppe Verdi (1813-1901)

Storia dell’Opera: Giuseppe Verdi (1813-1901)

Storia dell’Opera: Giuseppe Verdi (1813-1901) Quando nel 1848 moriva Donizetti, il giovane Giuseppe Verdi si avviava a consolidare quella fama conquistata non facilmente dopo anni di dura gavetta, quelli da lui stesso definiti “anni di galera”. Dalla nativa Roncole di Busseto, nei pressi di Parma, Verdi si era spinto verso Milano dove non senza fatica era riuscito a far rappresentare la sua prima opera “Oberto conte di San Bonifacio” (1839). Non fu tuttavia il raggiungimento…

leggi...

ORCHESTRA RAI: GIMENO E TESINI RACCONTANO STRAVINSKIJ

ORCHESTRA RAI: GIMENO E TESINI RACCONTANO STRAVINSKIJ

ORCHESTRA RAI: GIMENO E TESINI RACCONTANO STRAVINSKIJ PER IL CICLO “SABATO IN FAMIGLIA” Sabato 7 aprile all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino È lo spagnolo Gustavo Gimeno, direttore musicale dell’Orchestre Philharmonique du Luxembourg, il protagonista del terzo appuntamento del ciclo dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai dedicato a famiglie, giovani e giovanissimi dal titolo “Sabato in famiglia”, in programma sabato 7 aprile alle ore 16 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino.   Gimeno è richiesto dalle…

leggi...

Orchestra RAI: Mario Brunello e Gustavo Gimeno a Torino

Orchestra RAI: Mario Brunello e Gustavo Gimeno a Torino

ORCHESTRA RAI: MARIO BRUNELLO INTERPRETA IL CONCERTO PER VIOLONCELLO DI SCHUMANN SUL PODIO LO SPAGNOLO GUSTAVO GIMENO   Giovedì 5 aprile a Torino su Radio3, replica venerdì 6 aprile   È il grande violoncellista Mario Brunello il protagonista del concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai in programma giovedì 5 aprile alle 20.30 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino con collegamento in diretta su Radio3. Vincitore del Premio Čajkovskij di Mosca nel 1986, Brunello è regolarmente…

leggi...

Le Nozze di Figaro a Verona: un grande Gabriele Sagona.

Le Nozze di Figaro a Verona: un grande Gabriele Sagona.

Le Nozze di Figaro a Verona: un grande Gabriele Sagona.  Gabriele Sagona, Christian Senn e Ekaterina Bakanova, decretano il successo de Le nozze di Figaro di Mozart a Verona. L’opera comica Le nozze di Figaro di W.A.Mozart ha debuttato sabato 31 marzo alle ore 15.30 al Teatro Filarmonico di Verona. L’elegante e tradizionale allestimento del Teatro San Carlo di Napoli con la regia di Mario Martone ripresa da Raffaele Di Florio, le scene di Sergio…

leggi...

Intervista a Gianluca Margheri: il “bel” Bass-Baritone fiorentino

Intervista a Gianluca Margheri: il “bel” Bass-Baritone fiorentino

Dopo l’ultima recita dell’Alceste di Gluck al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, abbiamo intervistato il Bass-baritone Gianluca Margheri. La riproponiamo ai nostri lettori per conoscerlo meglio.   Firenze, 3 Aprile 2018   Gianluca Margheri, un giovane Bass-Baritone. Ci racconti un po’ il tuo percorso musicale? A undici anni mi capitò di vedere il film Amadeus e ne rimasi letteralmente folgorato. Pur non provenendo da una famiglia di musicisti, i miei genitori, mossi dal mio entusiasmo…

leggi...

Francesco Micheli debutta all’Opéra National de Bordeaux

Francesco Micheli debutta all’Opéra National de Bordeaux

Francesco Micheli debutta all’Opéra National de Bordeaux con la regia di Lucia di Lammermoor di Donizetti.   Bordeaux, 3-11 aprile 2018   Nuovo debutto internazionale per il regista Francesco Micheli con un titolo particolarmente significativo per la sua carriera: Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti. Titolo operistico romantico per eccellenza, immerso fra le brume, i castelli e i cimiteri di una Scozia medievale, dilaniata dalle lotte fra i clan, in cui si delinea la storia d’amore…

leggi...

IL LIBRETTO D’OPERA: UN ROMANZO ITALIANO?

IL LIBRETTO D’OPERA: UN ROMANZO ITALIANO?

IL LIBRETTO D’OPERA: UN ROMANZO ITALIANO? Cos’è il Libretto d’opera? Come nasce e come si è evoluto? In questo articolo vedremo cos’è, quando e come è nato e la sua evoluzione nei secoli.   Il libretto d’opera è il testo poetico, drammatico e letterario dell’opera in musica. In tale accezione il termine “libretto”, divenuto oggi corrente ed entrato nella forma italiana in diverse lingue europee, è usato già dagli inizi della storia dell’opera. La sua…

leggi...

PALAZZETTO BRU ZANE: L’OMAGGIO ITALIANO A GOUNOD

PALAZZETTO BRU ZANE: L’OMAGGIO ITALIANO A GOUNOD

PALAZZETTO BRU ZANE: L’OMAGGIO ITALIANO A GOUNOD NEI DUECENTO ANNI DALLA NASCITA PARTE DA VENEZIA UN FESTIVAL VENEZIANO DA APRILE A MAGGIO; QUATTRO APPUNTAMENTI ALL’INTERNO DEL FESTIVAL PARIGINO A GIUGNO; EVENTI INTERNAZIONALI E USCITE DISCOGRAFICHE ED EDITORIALI PER CELEBRARE IL COMPOSITORE FRANCESE   In occasione dei duecento anni dalla nascita di Charles Gounod (1818-1893), il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française con sede a Venezia omaggia il grande compositore francese con un festival veneziano e numerosi…

leggi...

Storia dell’Opera: Gaetano Donizetti (1797-1848)

Storia dell’Opera: Gaetano Donizetti (1797-1848)

Storia dell’Opera: Gaetano Donizetti (1797-1848) La carriera del bergamasco Gaetano Donizetti non fu certo una delle più facili. L’allievo di Simone Mayr, poco più che ventenne, si affaccia sul panorama musicale della sua epoca e si deve confrontare con un Rossini dominatore ed un Bellini ormai ad un passo dalla celebrità.   Tredicesima puntata. Gaetano Donizetti si trova nella classica posizione di terzo incomodo. Lo aiuta un genio fertilissimo che lo supporterà nel frenetico lavoro…

leggi...

Claude Debussy (1862- 1918):nel centenario della morte

Claude Debussy (1862- 1918):nel centenario della morte

Quest’anno si celebrano i cento anni della scomparsa del compositore francese Claude Debussy. Lo ricordiamo in questo breve articolo ripercorrendo le tappe più importanti del compositore e le opere che segnarono un distacco ed un cambiamento tra simbolismo ed impressionismo.   Figlio di piccoli commercianti di porcellane, Claude Debussy entrò al conservatorio di Parigi nel 1872, studiando il pianoforte con A.F. Marmontel e la composizione con E. Giraud. Nel 1884 ottenne il Prix de Rome…

leggi...

ARENA DI VERONA: VERDI OPERA NIGHT 2018

ARENA DI VERONA: VERDI OPERA NIGHT 2018

VERDI OPERA NIGHT Una parata di stelle per Verdi e l’Arena di Verona! domenica 26 agosto 2018, ore 21.30 Il 26 agosto alle ore 21.30 grandi nomi del panorama lirico internazionale e la musica immortale di Giuseppe Verdi si incontrano nella suggestiva cornice dell’Arena di Verona per uno spettacolo d’eccezione: Verdi Opera Night, che saprà coronare la 96ma edizione del Festival lirico in scena dal 22 giugno al 1° settembre 2018. Dalla bacchetta di Andrea…

leggi...

Storia dell’Opera: Vincenzo Bellini (1801-1835)

Storia dell’Opera: Vincenzo Bellini (1801-1835)

Mentre nel cielo del melodramma italiano è sfolgorante il sole rossiniano, fa la sua apparizione una luminosa meteora, quella di Vincenzo Bellini (1801-1835). Dodicesima puntata. In un momento in cui lo stile rossiniano sembrava aver contagiato chiunque si accostasse all’opera, Vincenzo Bellini (definito dai posteri “Il Cigno Catanese”) con il suo puro lirismo, sfugge da ogni contaminazione. Nella sua musica trionfa quella melodia semplice, lineare, che l’etereo accompagnamento dell’orchestra rende quasi fragile, talvolta trasparente. Il…

leggi...

La Bohème al Teatro La Fenice di Venezia: ed è subito Parigi

La Bohème al Teatro La Fenice di Venezia: ed è subito Parigi

Terminano le recite de La Bohème di G. Puccini al Teatro La Fenice di Venezia, con una bellissima regia di Francesco Micheli ed i coloratissimi costumi di Simona Aymonino. Nella Bohème pucciniana  sono riconoscibili due elementi fondamentali: la scapigliatura e il dualismo romanticismo/realismo. Quest’ultimo si riscontra proprio nel libretto dell’opera, tra la poesia sentimentale del protagonista Rodolfo e il macabro realismo della morte di Mimì. Puccini quindi può essere inserito in quell’evoluzione musicale del tardo…

leggi...

ORCHESTRA RAI: YAMADA DIRIGE MENDELSSOHN

ORCHESTRA RAI: YAMADA DIRIGE MENDELSSOHN

C’è la monumentale Sinfonia n. 2 in si bemolle maggiore op. 52 “Lobgesang” di Felix Mendelssohn Bartholdy al centro del prossimo concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, in programma mercoledì 28 marzo alle ore 20.00 all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino. «Il pezzo per la festa locale non era un Oratorio, bensì, come l’ho chiamato in tedesco, “eine Symphonie für Chor und Orchester” [una sinfonia per coro e orchestra] e s’intitola “Lobgesang”», scriveva Mendelssohn a proposito del suo lavoro, in una lettera del 1840 all’amico Klingemann.

leggi...

TCBO:lo Stabat Mater di Antonín Dvořák secondo Michele Mariotti

TCBO:lo Stabat Mater di Antonín Dvořák secondo Michele Mariotti

TCBO: lo Stabat Mater di Antonín Dvořák secondo Michele Mariotti nella Basilica di San Petronio Bologna, mercoledì 28 marzo ore 20.30 Risuonerà in un luogo fortemente simbolico lo Stabat Mater di Antonín Dvořák, affresco sinfonico-corale di ispirazione religiosa, che mercoledì 28 marzo alle 20.30 sarà diretto da Michele Mariotti – sul podio della “sua” orchestra bolognese – nella Basilica di San Petronio, principale chiesa felsinea affacciata su Piazza Maggiore e intitolata al patrono cittadino. Il…

leggi...

Monica Manganelli e la trilogia Tudor

Monica Manganelli e la trilogia Tudor

Alla corte dei TUDOR: genesi di uno spettacolo, anzi tre. La trilogia donizettiana co-prodotta da Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Parma, Teatro La Fenice è stata fin dall’ inizio una sfida sotto differenti punti di vista. di Monica Manganelli Nel 2016 debutta con Roberto Devereux a Genova, ma con Alfonso Antoniozzi ne abbiamo iniziato a discutere e a progettarla più di anno prima. L’allestimento che è stato realizzato è infatti la seconda…

leggi...

Offenbach: il gemellaggio tra Venezia e Parigi del Bru Zane

Offenbach: il gemellaggio tra Venezia e Parigi  del Bru Zane

PALAZZETTO BRU ZANE: ANTEPRIMA DELLA NUOVA STAGIONE FRA VENEZIA E PARIGI SVILUPPATA INTORNO A DUE CICLI TEMATICI DEDICATI A OFFENBACH E AI MUSICISTI DELLA GRANDE GUERRA   NUOVE PRODUZIONI IN GIRO PER IL MONDO E LE ATTESE NOVITÀ DISCOGRAFICHE   È Jacques Offenbach (1819-1880), del quale ricorre nel 2019 il bicentenario della nascita, il principale protagonista della programmazione musicale 2018/2019 del Palazzetto Bru Zane – Centre de Musique Romantique Française con sede a Venezia, anticipata in questi…

leggi...

Le Sinfonie di Beethoven: l’Eroica e Napoleone

Le Sinfonie di Beethoven: l’Eroica e Napoleone

 A cavallo di due secoli: Ludwig van Beethoven e le sue Nove Sinfonie   Ludwig van Beethoven fu tra i compositori che tra la fine del’700 e la prima metà dell’800, per la sua inventiva, stravolse quelli che fino all’epoca furono le strutture formali musicali. Fu grazie a lui che proprio in quegli anni si ebbe l’affermazione della “forma sonata”, nella struttura che oggi conosciamo. Ma non solo, la sua instancabile penna ci ha lasciato…

leggi...

Storia dell’Opera: l’Ottocento con Gioacchino Rossini

Storia dell’Opera: l’Ottocento con Gioacchino Rossini

Gli albori dell’ottocento italiano: Gioacchino Rossini  Undicesima Puntata #Rossini150 Abbiamo visto come alla fine del XVIII sec. e nei primi decenni del XIX sec., Parigi fosse assurta a capitale musicale europea. Nella capitale francese erano transitati molti dei nostri più importanti operisti: da Piccinni, a Salieri, a Cherubini e Spontini. Altri si dividevano tra la Francia e la Germania, come ad esempio il già citato Fernando Paer. Nel frattempo l’Italia sembrava assistere quasi passivamente a…

leggi...

Storia dell’Opera: Beethoven e Weber l’era romantica

Storia dell’Opera: Beethoven e Weber l’era romantica

Beethoven e Weber: i primi esperimenti dell’opera romantica Decima Puntata Abbiamo già fatto cenno dell’ammirazione di Ludwig van Beethoven (1770-1827) per i lavori di Cherubini, ma anche per “La Vestale” di Spontini. Il grande compositore di Bonn si sentiva fortemente attratto dall’opera ma allo stesso tempo non voleva subirne i limiti, le convenzioni; egli non accettava di comporre un’opera qualsiasi e così fallì il suo primo tentativo operistico. Ciò avvenne nel 1803 quando Emanuel Schikaneder,…

leggi...

TCBO: è TAKE OVER con Brigel Gjoka e Riley Watts

TCBO: è TAKE OVER con Brigel Gjoka e Riley Watts

  TCBO:Brigel Gjoka e Riley Watts saranno i protagonisti dello spettacolo Venerdì 23 marzo ore 20.00, Sala Bibiena   Arriva in prima assoluta al Comunale di Bologna “Take Over”, l’evento di danza ideato dal Direttore artistico del progetto Art Factory International, Brigel Gjoka, in coproduzione con il Teatro bolognese, proposto in data unica venerdì 23 marzo alle ore 20.00. I protagonisti in scena saranno coreografi di fama internazionale nel panorama della danza contemporanea accanto a…

leggi...

Rachmaninov, la rivoluzione e la scuola russa nell’analisi di S.Margarone

Rachmaninov, la rivoluzione e la scuola russa nell’analisi di S.Margarone

Rachmaninov, la rivoluzione e la scuola russa nell’analisi di Salvatore Margarone 13 Marzo 2018 Chiunque si approcci a scrivere del compositore e pianista russo Sergej Rachmaninov, utilizza una propria prospettiva che è frutto delle sue competenze e della volontà di sondare alcuni aspetti della vita o della musica del compositore a seconda dell’importanza che vuole assecondare su di essi. La maggior parte dei testi sul russo sono di natura compilativa, ossia rivestono un carattere quasi…

leggi...

Roberto Devereux a Parma: ovazioni alla “Regina” Mariella Devia.

Roberto Devereux a Parma: ovazioni alla “Regina” Mariella Devia.

 Roberto Devereux a Parma: ovazioni alla “Regina” Mariella Devia. Mariella Devia, Sonia Ganassi e Stefan Pop decretano il successo della  produzione. Ben 178 anni son passati dalla messa in scena del Roberto Devereux di G. Donizetti al Teatro Regio di Parma. di Salvatore Margarone Dei tre melodrammi donizettiani ispirati alla figura di Elisabetta è questo il più riuscito, anche in virtù dell’efficace concisione del libretto. Il personaggio della Regina Elisabetta nel Roberto Devereux è tutt’oggi…

leggi...

Storia dell’Opera: l’Opera in Francia con Spontini e Cherubini

Storia dell’Opera: l’Opera in Francia con Spontini e Cherubini

L’Opera in Francia nell’epoca Napoleonica e gli albori del Romanticismo: Cherubuni e Spontini  I primi anni del XVIII sec. vedono la Francia capitale europea dell’epoca. Questo primato verrà mantenuto a lungo. Nona Puntata. Per un compositore del periodo, in effetti, la propria fama era completa solo se una sua opera veniva allestita sulle scene parigine. A Parigi, già prima della rivoluzione francese, confluivano musicisti un po’ da ogni parte d’Europa, in particolare dalla Germania e…

leggi...

MACERATA OPERA FESTIVAL 2018

MACERATA OPERA FESTIVAL 2018

MACERATA OPERA FESTIVAL 2018 #verdesperanza   Un programma festivaliero che, accanto ai tre capolavori operistici Il flauto magico, L’Elisir d’amore e La traviata e all’immancabile Notte dell’Opera, include appuntamenti crossover, il ritorno della danza allo Sferisterio, la contemporanea e tre feste tematiche in palcoscenico Vinicio Capossela, Francesco Micheli con Elio, Max Gazzè, Lella Costa, Eleonora Abbagnato sono le stelle che affiancheranno i protagonisti delle tre opere in scena dal 20 luglio al 12 agosto a…

leggi...

CARMELA REMIGIO DEBUTTA NEL “MOSÈ IN EGITTO” DI ROSSINI

CARMELA REMIGIO DEBUTTA NEL “MOSÈ IN EGITTO” DI ROSSINI

CARMELA REMIGIO DEBUTTA NEL “MOSÈ IN EGITTO” DI ROSSINI Teatro San Carlo di Napoli dal 15 Marzo 2018   Nuovo debutto rossiniano, nel 150esimo anniversario della morte del compositore pesarese, per il soprano Carmela Remigio, che sarà per la prima volta impegnata nelle vesti di Elcìa nel Mosè in Egitto di Rossini, al Teatro San Carlo di Napoli a partire dal 15 marzo. A duecento anni esatti dalla prima assoluta avvenuta proprio al Teatro San Carlo il…

leggi...

Teatro Regio Torino: l’Orfeo di Monteverdi debutta a Torino

Teatro Regio Torino: l’Orfeo di Monteverdi debutta a Torino

Teatro Regio Torino: l’Orfeo di Monteverdi debutta a Torino Antonio Florio con la Cappella Neapolitana portano “L’Orfeo” di Monteverdi per la prima volta al Teatro Regio di Torino Comunicato stampa del 12/03/2018 Il musicista napoletano e il suo ensemble storico interpretano uno dei primi esempi di teatro d’opera giunto intatto sino a oggi dal debutto a Mantova nel 1607 Ci sarà Antonio Florio con la Cappella Neapolitana a guidare musicalmente la nuova produzione dell’Orfeo di…

leggi...

Storia dell’Opera:W.A.Mozart e i suoi contemporanei

Storia dell’Opera:W.A.Mozart e i suoi contemporanei

W.A.Mozart e i suoi contemporanei   Ottava Puntata. Osservare, anche se ad una distanza non molto ravvicinata, come nel nostro caso, l’arte musicale di Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), significa riassumere il cammino della musica del XVIII sec. Mozart, infatti, è stato un’inesauribile assimilatore di tutte le mode, gli stili del far musica del suo secolo, dai compositori più celebri fino a quelli più sconosciuti. Ogni genere di musica viene da lui trasfigurata in una nuova…

leggi...

TCBO: i Dialogues des Carmélites di Poulenc per la prima volta a Bologna.

TCBO: i Dialogues des Carmélites di Poulenc per la prima volta a Bologna.

TCBO: i Dialogues des Carmélites di Poulenc per la prima volta a Bologna. Nel ruolo principale il soprano canadese Hélène Guilmette; Soeur Constance è Sandrine Piau. Sul podio Jérémie Rhorer, regia di Olivier Py. In scena dall’11 al 16 marzo e in diretta su Radio3 Rai Debutta al Teatro Comunale di Bologna uno dei titoli di maggior successo di Francis Poulenc, Dialogues des Carmélites, mai andato in scena nel capoluogo emiliano. L’opera in tre atti…

leggi...

Storia dell’Opera: C.W. Gluck e la riforma del melodramma

Storia dell’Opera: C.W. Gluck e la riforma del melodramma

La Riforma del Melodramma di C.W. Gluck Settima Puntata . Si è spesso collegato il nome di Gluck alla riforma del melodramma attuata nel tardo Settecento, ma Gluck, sebbene sia la punta di diamante di questo movimento di riforma, non ne è l’unico rappresentante. L’opera nel suo progressivo cammino, si è sempre e costantemente rinnovata; ogni compositore ha aggiunto un tassello, un particolare, che faceva sì che l’opera non fosse mai simile a se stessa….

leggi...

Teatro Regio Parma: Torna il Roberto Devereux dopo 178 anni

Teatro Regio Parma: Torna il Roberto Devereux dopo 178 anni

STAGIONE LIRICA 2018 ROBERTO DEVEREUX Torna dopo 178 anni l’opera di Gaetano Donizetti, con la regia di Alfonso Antoniozzi e con protagonisti Mariella Devia, Sonia Ganassi e Stefan Pop diretti da Sebastiano Rolli sul podio dell’Orchestra dell’Opera Italiana e del Coro del Teatro Regio di Parma Teatro Regio di Parma 15, 18, 22, 25 marzo 2018 Torna al Teatro Regio di Parma, dopo 178 anni dalla sua unica rappresentazione, Roberto Devereux di Gaetano Donizetti, al…

leggi...

GIOACHINO ROSSINI, 150 ANNI DOPO:RECITAL A FIRENZE

GIOACHINO ROSSINI, 150 ANNI DOPO:RECITAL A FIRENZE

GIOACHINO ROSSINI, 150 ANNI DOPO YURY REVICH Violino SIMONE DI CRESCENZO Pianoforte Special Guest SUMI JO Soprano NOTE AL MUSEO III Edizione MUSEO DELL’OPERA DEL DUOMO DI FIRENZE Sala del Paradiso – Venerdì 23 Marzo 2018, ore 21:00 Giunge alla sua terza edizione Note al Museo, la rassegna concertistica realizzata dall’Opera di Santa Maria del Fiore e che si tiene, a regolare cadenza annuale, nella spettacolare Sala del Paradiso del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, con…

leggi...

Storia dell’Opera: l’Opera nell’Europa del ‘700

Storia dell’Opera: l’Opera nell’Europa del ‘700

L’opera nell’Europa del ‘700   Proseguiamo il nostro viaggio nella Storia dell’Opera; vediamo come si espande il genere nel resto d’Europa nel 1700. Tanti i musicisti che si cimenteranno in questo nuovo genere musicale e in nuovi. Sesta puntata Nel resto dell’Europa l’opera italiana gode di una notevole diffusione sebbene nei vari paesi inizino a comparire forme teatrali con caratteri nazionali. È il caso della Spagna, dove accanto al melodramma italiano, si è sviluppata la…

leggi...

Manon Lescaut a Verona: la provocante visione di Graham Vick

Manon Lescaut a Verona: la provocante visione di Graham Vick

Prima recita della Manon Lescaut di G. Puccini al Teatro Filarmonico di Verona, il 4 marzo 2018. di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo E’ la provocante visione del regista Graham Vick che racconta in questa domenica pomeriggio la storia della protagonista dell’opera in titolo, trasportata in epoca contemporanea, in ambienti e panni totalmente diversi dai soliti. La moralità di Manon è letta in una chiave tutta personale, che di certo non ha rispecchiato né quella…

leggi...

Storia dell’Opera: Il settecento in Francia

Storia dell’Opera: Il settecento in Francia

Storia dell’Opera: Il settecento in Francia Quinta Puntata Parlando dell’opera in Francia nel secolo precedente, avevamo visto come, accanto alla tragédie–lyrique, si era andato formando il genere dell’opera-ballett. Ed è proprio questa forma di spettacolo quella che gode la maggiore popolarità tra il pubblico in questo inizio di secolo. Uno dei maestri in questo genere fu Jean–Joseph Mouret (1682-1738). Giunto a Parigi dalla nativa Avignone, Mouret entrò al servizio della Duchessa du Maine, una delle…

leggi...

La Romanza da salotto Italiana

La Romanza da salotto Italiana

Il genere musicale in voga nell’Ottocento: La Romanza da Salotto Italiana. Con Rossini, Bellini, Donizetti , Verdi e Tosti la massima espressione.   Alla romanza da salotto italiana si accostarono moltissimi compositori dell’800. Ebbe notevole fortuna grazie soprattutto alla facile diffusione nei salotti aristocratici e borghesi dell’epoca. Già nel 700, autori come Cherubini e Spontini si erano cimentati in questo genere, che risultava strutturato in forma semplice di arietta da camera, rievocando l’aria d’opera. È…

leggi...

Matthieu Mantanus: il 9, 10 e 11 marzo al Base di Milano

Matthieu Mantanus: il 9, 10 e 11 marzo al Base di Milano

La rivoluzione di BachBox in uno spettacolo unico: dall’incontro di Bach con l’elettronica, Matthieu Mantanus crea un nuovo genere. Matthieu Mantanus e il suo computer si immergono nei visual dell’artista Sara Caliumi per un viaggio crossover tra la destrutturazione delle variazioni Bach, le immagini, i suoni e i rumori delle nostre vite iper-connesse. BachBox è l’ultimo spettacolo di Matthieu Mantanus, un musicista classico che ama andare oltre le convenzioni. I tre spettacoli di venerdì 9,…

leggi...

Bergamo Donizetti Opera: ecco il programma ufficiale.

Bergamo Donizetti Opera: ecco il programma ufficiale.

A BERGAMO DONIZETTI OPERA 2018: PER LA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL DAL 20 NOVEMBRE AL 2 DICEMBRE UN PROGRAMMA UFFICIALE ANCORA PIÙ RICCO DI APPUNTAMENTI CON DUE TITOLI OPERISTICI, LA MUSICA SACRA, LE GRANDI VOCI E UN OMAGGIO A ROSSINI Debutto per il direttore musicale Riccardo Frizza, Jessica Pratt artista in residenza, l’atteso ritorno di Carmela Remigio e Corrado Rovaris, un concerto di Mariella Devia, e ancora l’Orchestra Nazionale della Rai con Daniela Barcellona, Sonia Ganassi, Alessandro De…

leggi...

Il Musicista: Professione o no?

Il Musicista: Professione o no?

Il Musicista: Professione o no? La vita di un musicista oggi non è affatto semplice. Dopo lunghi e duri anni di lavoro, sacrifici, lotte e vittorie, si ritrova sempre a combattere quotidianamente per rivendicare una “Professione” che non gli è riconosciuta.   La maggior parte della collettività pensa ancora che fare il musicista sia solo un hobby: “Ma il tuo lavoro qual è?”; “Ma cosa fai per vivere?”; “Sei un musicista?”, queste le solite domande…

leggi...

Storia dell’Opera: il 1700 opera buffa e seria.

Storia dell’Opera: il 1700 opera buffa e seria.

Storia dell’Opera: il 1700 opera buffa e seria. Continuiamo il nostro viaggio nella Storia del Melodramma. Dal 1700 in poi si avrà la distinzione dei due generi operistici: l’opera seria e l’opera buffa. Puntata Quarta Così come Venezia era stata nel XVII sec. il principale palcoscenico italiano, ora questo primato passa a Napoli, che diventa una vera e propria fucina dell’arte musicale e non solo. La strada aperta da Alessandro Scarlatti trova subito in Leonardo…

leggi...

ORCHESTRA RAI: IL DEBUTTO DI TAVERNA E FLOR A TORINO

ORCHESTRA RAI: IL DEBUTTO DI TAVERNA E FLOR A TORINO

ORCHESTRA RAI: IL DEBUTTO DI TAVERNA E FLOR CON MUSICHE DI BEETHOVEN E BRUCKNER Giovedì 1° marzo all’Auditorium Rai di Torino e su Radio3 Replica venerdì 2 marzo   Doppio debutto all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino: il direttore d’orchestra tedesco Claus Peter Flor e il pianista italiano Alessandro Taverna suonano per la prima volta con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai giovedì 1° marzo alle 20.30 (turno rosso). La serata è trasmessa in diretta su…

leggi...

Un grande teatro di tradizione italiana: Il Teatro Coccia di Novara.

Un grande teatro di tradizione italiana: Il Teatro Coccia di Novara.

Un grande teatro di tradizione italiana: Il Teatro Coccia di Novara. I grandi nomi che resero importante il Teatro Coccia La storia di un importantissimo teatro di tradizione tutta italiana, il Teatro Coccia di Novara, risale al 1779, epoca nella quale non era come si presenta a noi oggi, molto più piccolo e architettonicamente diverso. Nel 1886 venne abbattuto l’antico Teatro Nuovo (del 1779) per far posto a un nuovo stabile che soddisfacesse le crescenti…

leggi...

L’opera in Europa nel 1600: Lully, Purcell e Scarlatti.

L’opera in Europa nel 1600: Lully, Purcell e Scarlatti.

L’opera in Europa nel 1600: Lully, Purcell e Scarlatti.   Puntata Terza   L’opera varca i confini nel 1600. In Germania, Francia ed Inghilterra, si espande il genere e si amplia la forma con Jean Baptiste Lully, Henry Purcell e Alessandro Scarlatti. Abbiamo visto che opere di Cesti, Rossi, Cavalli ed altri venivano rappresentate sulle scene in alcune grandi città europee. Tuttavia, la nascita di compagnie teatrali già nella prima metà del secolo avevano diffuso…

leggi...

Il Melodramma nel XVI sec: da Claudio Monteverdi ad Antonio Cesti.

Il Melodramma nel XVI sec: da Claudio Monteverdi ad Antonio Cesti.

Il Melodramma nel XVI sec: da Claudio Monteverdi ad Antonio Cesti.   Puntata Seconda Proseguiamo l’argomento del precedente articolo, approfondendo il contributo di uno dei compositori cardine nell’evoluzione del Melodramma,  che strutturò una forma più articolata del dramma in musica: Claudio Monteverdi. Nato a Cremona nel 1567 e morto a Venezia nel 1643, segnò il punto d’inizio dell’opera moderna. Figlio di un medico, iniziò giovanissimo gli studi musicali sotto la guida di M.A.Ingegneri, maestro di…

leggi...

Le origini del Melodramma: gli albori con Caccini e Peri

Le origini del Melodramma: gli albori con Caccini e Peri

Le origini del Melodramma: gli albori con Caccini e Peri Alla fine del XVI secolo inizia quel processo di elaborazione dei “materiali” musicali che costituiscono le fondamenta della musica e che noi definiremo “classica”. Prima Puntata Nasce così, parallelamente alla grande produzione polifonica, lo stile essenzialmente monodico che darà origine all’opera ed alla cantata, la quale, a sua volta, si svilupperà in forma più ampia e complessa, dando luogo all’oratorio. Nel campo della musica strumentale,…

leggi...

Teatro alla Scala: Orphée et Eurydice di Gluck dal 24 febbraio 2018

Teatro alla Scala: Orphée et Eurydice di Gluck dal 24 febbraio 2018

  Teatro alla Scala: Orphée et Eurydice di Gluck 24, 28 febbraio; 3, 6, 11, 14, 17 marzo 2018 Christoph Willibald Gluck   Orphée et Eurydice Direttore Michele Mariotti Regia John Fulljames Coreografia Hofesh Shechter Scene e costumi Conor Murphy Luci Lee Curran Interpreti principali Juan Diego Flórez, Christiane Karg, Fatma Said   Hofesh Shechter Dance Company  Coro e Orchestra del Teatro alla Scala   Prima rappresentazione al Teatro alla Scala nella versione francese Produzione…

leggi...

Bach incontra l’elettronica di Matthieu Mantanus

Bach incontra l’elettronica di Matthieu Mantanus

Bach incontra l’elettronica di Matthieu Mantanus e nasce un nuovo genere: ecco a voi BachBox Il musicista classico Matthieu Mantanus lancia il suo nuovo album, BachBox, venerdì 16 febbraio alle 18.30, sul palco Smeraldo di Eataly a Milano. A marzo i primi concerti.   L’incontro con l’elettronica è fulminante per Matthieu Mantanus, un musicista classico dalla natura curiosa, a cui va stretta qualunque tipo di definizione. La sua ultima fatica, BachBox, prende il via dalla…

leggi...

Piacenza: dal 16 febbraio “La Cenerentola” di Rossini

Piacenza: dal 16 febbraio “La Cenerentola” di Rossini

  Nel 150° anniversario rossiniano il Teatro Municipale di Piacenza mette in scena La Cenerentola in un nuovo allestimento. La Cenerentola di Gioachino Rossini – nuovo allestimento coprodotto da Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Alighieri di Ravenna e Fondazione Teatri di Piacenza, con la collaborazione di Teatro Comunale “A. Rendano” di Cosenza e dell’Ente Luglio Musicale Trapanese – è in programma al Teatro Municipale venerdì 16 febbraio ore 20.30 e domenica 18 febbraio ore…

leggi...

“Miseria e nobiltà” PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA A GENOVA

“Miseria e nobiltà”  PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA A GENOVA

    Venerdì 23 febbraio alle ore 20.30, con repliche fino al 1° marzo, al Teatro Carlo Felice, in prima esecuzione assoluta, va in scena Miseria e nobiltà di Marco Tutino. Opera in due atti liberamente tratta dall’omonima commedia di Eduardo Scarpetta (fondatore della dinastia Scarpetta-De Filippo) commissionata dal Teatro Carlo Felice, evento rarissimo oggigiorno, su libretto di Luca Rossi e Fabio Ceresa. L’opera comica è un genere poco frequentato dai compositori contemporanei. La sfida…

leggi...

Otello a Verona: il Bene e il Male in un Fuoco di Gioia.

Otello a Verona: il Bene e il Male in un Fuoco di Gioia.

Otello a Verona: il Bene e il Male in un Fuoco di Gioia. Ritorna a Verona l’Otello di Verdi dopo 30 anni di assenza   di Salvatore Margarone Otello è la penultima opera di Giuseppe Verdi, dove ritroviamo l’amore, l’odio, i sotterfugi, i tradimenti, i giochi di potere. Tratta dall’omonima tragedia di William Shakespeare, venne rappresentata per la prima volta a Milano al Teatro alla Scala, il 5 febbraio 1887, su libretto di Arrigo Boito….

leggi...

Teatro La Fenice: “Die lustige Witwe”, dal 2 Febbraio

Teatro La Fenice: “Die lustige Witwe”, dal 2 Febbraio

Die lustige Witwe (La vedova allegra) di Franz Lehár nella messinscena firmata da Damiano Michieletto con la direzione musicale Stefano Montanari Torna alla Fenice, dopo trent’anni di assenza, Die lustige Witwe (La vedova allegra) di Franz Lehár. L’operetta in tre atti su libretto di Victor Léon e Leo Stein sarà in scena in un nuovo allestimento realizzato dalla Fondazione Teatro La Fenice in coproduzione con il Teatro dell’Opera di Roma, con la regia di Damiano…

leggi...

Norma a Genova: il bel canto di Mariella Devia e la potenza di Stefan Pop

Norma a Genova: il bel canto di Mariella Devia e la potenza di Stefan Pop

Norma a Genova: il bel canto di Mariella Devia e la potenza di Stefan Pop La regia di Giacomazzi e Di Gangi riscuote consensi di pubblico e critica per Norma.   di Salvatore Margarone Una Norma incastonata nel tempo quella interpretata dalla grande Mariella Devia al Teatro Carlo Felice di Genova. Nessun dubbio vi era sulla riuscita della messa in scena di questa Norma belliniana tutta al siciliano per regia, scenografia, mediterraneità, colori, lacci, trame…

leggi...

Grande debutto al teatro Carlo Felice di Genova per Desirée Rancatore in “Norma”

Grande debutto al teatro Carlo Felice di Genova per Desirée Rancatore in “Norma”

Grande debutto al teatro Carlo Felice di Genova per Desirée Rancatore in “Norma”   Standing ovation e lacrime del pubblico per un meritato tributo alla Rancatore Di Federico Scatamburlo Stupisce ancora una volta il soprano Desirée Rancatore che ha impersonato, per la prima volta nella sua carriera, la protagonista di questa geniale e intramontabile opera di Vincenzo Bellini, Norma, in uno dei più rinomati teatri italiani, il Carlo Felice di Genova. Tante erano state le polemiche…

leggi...

Critica musicale: una ristretta cerchia tutta italiana?

Critica musicale: una ristretta cerchia tutta italiana?

Critica musicale: una ristretta cerchia tutta italiana? Due anni sono passati dall’inizio di questa avventura, fatta di successi, gratificazioni e devozione in qualcosa in cui abbiamo creduto. Anni complessi sotto tutti punti di vista, organizzativi, lavorativi, di collaborazioni nate per migliorare un servizio, nella speranza di aver fatto sempre cosa gradita ai nostri lettori. L’ambito della Critica Musicale, in Italia, è cosa assai difficile, non per scarsa capacità delle persone impegnate in questo settore, ma…

leggi...

Aperto il concorso internazionale Macerata Opera 4.0 per progetti di teatro musicale contemporaneo, riservato agli under35 – candidature entro il 17 marzo

Aperto il concorso internazionale Macerata Opera 4.0 per progetti di teatro musicale contemporaneo, riservato agli under35 – candidature entro il 17 marzo

L’ Associazione Arena Sferisterio in collaborazione con Opera Europa, IED e la Rassegna di Nuova Musica bandisce per la prima volta il Concorso Macerata Off 4.0 / #verdesperanza per selezionare un progetto di teatro contemporaneo da rappresentare nell’ambito del Macerata Opera Festival 2018. Al Concorso – al quale possono partecipare singoli professionisti, team artistici e associazioni, italiani o stranieri, i cui componenti non abbiamo superato i 35 anni al 1° gennaio 2018 – sono ammessi…

leggi...

La voce del romanticismo visti da Salvatore Margarone e Mara Paci

La voce del romanticismo visti da Salvatore Margarone e Mara Paci

La voce del romanticismo visti da Salvatore Margarone e Mara Paci   Un recital elegante quello di domenica 7 gennaio 2018,  presso l’Oratorio di S. Cecilia per il S. Giacomo Festival di Bologna. Di Federico Scatamburlo Il duo Mara Paci (soprano) e Salvatore Margarone (pianoforte), ha eseguito un programma complesso, esaltando il Romanticismo musicale iniziando con dei Lieder di F. Liszt, R. Wagner, P. I. Čajkovskij e R. Strauss, per proseguire, nella seconda parte del…

leggi...

Concerto al Teatro Verdi di Padova per il saluto al nuovo anno

Concerto al Teatro Verdi di Padova per il saluto al nuovo anno

Concerto al Teatro Verdi di Padova per il saluto al nuovo anno Eccoci arrivati al 2018, come ormai di consueto al Teatro Verdi di Padova si festeggia con il Concerto di Capodanno. di Salvatore Margarone Si nota sin dall’arrivo in Teatro il fermento per lo spettacolo che di lì a poco  sarebbe cominciato; gli artisti erano ben noti al pubblico ad iniziare da Daniela Mazzucato e Bruno Praticò, due grandi del palcoscenico lirico. Non da…

leggi...

La Vedova Allegra inaugura la Stagione 2017-2018 al Teatro Filarmonico dell’Arena di Verona

La Vedova Allegra inaugura la Stagione 2017-2018 al Teatro Filarmonico dell’Arena di Verona

La Vedova Allegra inaugura la Stagione 2017-2018 al Teatro Filarmonico dell’Arena di Verona Iniziata la nuova stagione 2017/ 2018 al teatro Filarmonico di Verona  con La vedova allegra. Testo di  Salvatore Margarone con la collaborazione di Federico Scatamburlo (revisione e grafica) Operetta che spopolò nei primi anni del Novecento per la sua ricchezza timbrica, la ritmica, la verve e l’invenzione melodica, sostituì di fatto il “valzer viennese” di J. Strauss, affermando Franz Lehár come erede…

leggi...

MARIELLA DEVIA – La Voce che vola – intervista

MARIELLA DEVIA – La Voce che vola – intervista

Mariella Devia, sempre indiscussa protagonista del mondo lirico, sin dal suo debutto a Treviso nel lontano 1972, inizia la sua lunga carriera con la vittoria del concorso “Toti dal Monte” nel 1973. di Salvatore Margarone Da allora innumerevoli sono state le sue apparizioni come protagonista in svariate opere liriche di repertorio, da Mozart a Rossini, a Verdi, puntando maggiormente sul repertorio Belliniano e Donizettiano, che le si addice particolarmente per temperamento e qualità vocali. Non…

leggi...

“Anime”: il disco d’esordio di Paolo Morese

“Anime”: il disco d’esordio di Paolo Morese

Disponibile dal 16 aprile su tutte le piattaforme digitali il disco d’esordio del pianista e compositore Paolo Morese   Di seguito le parole dell’autore: “Non esiste solo un’anima, ma tante piccole anime”. L’animo umano è un universo di emozioni e stati d’animo, con “anime” ho cercato di creare nuovi linguaggi sonori e nuove forme, di superare gli archetipi, di creare una una musica che sia più completa e totale, che abbracci tutte le diverse esperienze emozionali; fare…

leggi...
1 2 3 30
MUSICANDOSITE

MUSICANDOSITE