Tag Archive for Federico Scatamburlo

La voce del romanticismo visti da Salvatore Margarone e Mara Paci

Di Federico Scatamburlo Un recital elegante quello di domenica 7 gennaio 2018,  presso l’Oratorio di S. Cecilia per il S. Giacomo Festival di Bologna. Il duo Mara Paci (soprano) e Salvatore Margarone (pianoforte), ha eseguito un programma complesso, esaltando il Romanticismo musicale iniziando con dei Lieder di F. Liszt, R. Wagner, P. I. Čajkovskij e…

Celebrazioni del 4 novembre a Villa Giusti Padova: suona l’Orchestra della Ruzante

di Federico Scatamburlo Giornata della memoria il giorno 4 novembre, anniversario della disfatta di Caporetto. Le celebrazioni di questa importantissima data sono iniziate a Villa Giusti a Padova, proprio nel luogo dove venne apposta  la firma dell’Armistizio, che segnò così la fine del primo conflitto mondiale, nel 1918.  Il 4 novembre è la data infatti…

Monumentale “Rigoletto” a Verona: Terranova sbanca con gli applausi!

  di Salvatore Margarone Grandioso e spettacolare il Rigoletto di Giuseppe Verdi, terzo titolo della stagione, andato in scena all’Arena di Verona lo scorso 1 luglio. Protagonisti cantanti di grande spessore che hanno regalato, con le loro belle voci, emozioni da ricordare incorniciate in una bellissima ed imponente scenografia di Raffaele Del Savio (allestimenti scenici…

Lucia di Lammermoor a Bologna: quando la mano sinistra non sa che fa la destra.

  di Federico Scatamburlo Passate le note insidie e le polemiche della prima recita in data 16 maggio 2017 dell’opera in titolo al Teatro Comunale di Bologna, assistiamo alla messa in scena del giorno 20 maggio, con molte aspettative dato il cast della serata. Tuttavia nostro malgrado, in accordo con i colleghi che già hanno…

MIRACOLI DEI DOCENTI: QUANDO LA SCUOLA E’ BUONA DAVVERO

di Federico Scatamburlo C’era una volta la scuola… le maestre, i professori, le materie… si studiava, si facevano i compiti e soprattutto… si obbediva. Si, perché la scuola era fondamentalmente un obbligo, ma ogni ragazzo bene o male sapeva che sarebbe stata anche la base per il suo futuro, vuoi per convinzione trasmessa dai genitori,…

Il Teatro La Fenice di Venezia mette in scena Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Opera immortale, Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti è uno fra i titoli più amati dal pubblico d’opera di ogni tempo e ha rappresentato un passaggio cruciale, quasi un’ ‘iniziazione’, per interpreti leggendarie quali Maria Callas, Renata Scotto, Joan Sutherland. Dopo il trionfale debutto napoletano del 1835, la sfortunata…

Carmen a Venezia: via il folclore spagnolo e largo alla modernità di Bieito.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Carmen è un’opéra-comique in quattro quadri di Georges Bizet, su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy. Tratta dalla novella omonima di Prosper Mérimée (1845), ne apporta delle modifiche salienti tra cui l’introduzione dei personaggi di Escamillo e Micaela e il carattere di Don José, nel romanzo descritto come…

Puccini stravolto nella Tosca a Verona.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Si avviano verso la conclusione le recite di Tosca di G. Puccini al Teatro Filarmonico di Verona. Questa produzione, con scene e costumi curati da Giovanni Agostinucci, e ripresa dal Filarmonico dopo qualche anno, è apparsa sin da subito lontanissima rispetto al libretto. Molto scarna nelle scene, buia ed…

IN ARRIVO NELLE LIBRERIE IL NUOVO LIBRO DI SALVATORE MARGARONE: “Sergej Vasil’evič Rachmaninov e la Scuola Russa”

  Una nuova monografia curata da Salvatore Margarone, pianista e critico musicale, sul compositore russo Sergej Vasil’evič Rachmaninov è in arrivo nelle librerie: “Sergej Vasil’evič Rachmaninov e la Scuola Russa” Si tratta di un lavoro scrupoloso sulla vita e sulle opere del grande pianista e compositore russo che, oltre a scandagliare la sua vita personale,…

“La commedia è finita!”: Pagliacci a Verona

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Come Cavalleria Rusticana per Pietro Mascagni, anche Pagliacci per Ruggero Leoncavallo ha rappresentato una sorta di maledizione, un marchio riconosciuto e mai dimenticato di poetica e musica verista. Proprio il successo di Cavalleria spinse il compositore verso un soggetto diverso da quelli sui quali stava lavorando e ad utilizzare…

Un Ballo in Maschera al Comunale di Ferrara: fortunata e convincente coproduzione!

di Salvatore Margarone  e Federico Scatamburlo Lo scorso 20 gennaio al Teatro Comunale di Ferrara è andato in scena Un ballo in maschera di G. Verdi. Belle sensazioni già all’apertura del sipario, ci siamo resi conto subito che sarebbe stata forse una tra le migliori produzioni dall’inizio delle nuove stagioni liriche di quest’anno. Finalmente una…

Con La Bohème ed il Concerto di Capodanno il Teatro Verdi di Padova chiude la stagione lirica 2016.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Due eventi che erano stati pubblicizzati molto nei mesi scorsi, ma che hanno deluso entrambi per diversi motivi. Iniziamo dall’opera più romantica che Giacomo Puccini ha scritto: La Bohème. Il 29 dicembre scorso al Teatro Verdi di Padova è andata in scena una “scandalosa” Bohème, più che altro per…

TURANDOT LUCENTE ED EMOZIONANTE AL TEATRO FILARMONICO DI VERONA

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo In perfetto orario, alle quindici e trenta di domenica 18 dicembre 2016, il drappo si è aperto al Teatro Filarmonico di Verona, per rivelare la drammatica scena dove un mandarino, dall’alto del suo pulpito, comunica un importante editto al popolo di Pekino: “Popolo di Pekino! La legge è questa:…

Un flagello senza armi al Teatro La Fenice di Venezia

di Federico Scatamburlo e Salvatore Margarone Quando fu rappresentata per la prima volta, nel lontano 1846, fu chiara l’intenzione da parte dell’autore di manifestare il velato desiderio da parte dell’Italia di emanciparsi dalla dominazione austro-ungarica: Giuseppe Verdi infatti, ispirandosi alla tragedia Attila, König der Hunnen di Zacharias Werner, compose quest’opera che rovescia decisamente la fama…

UNA VIOLETTA “INCERTA” IN TRAVIATA AL TEATRO COMUNALE DI MODENA

Di Federico Scatamburlo Non ci permettiamo mai di discutere i gusti personali e quindi il fatto che possa piacere o no un allestimento moderno in un opera scritta più di cento anni fa: ma in questa serata dell’11 novembre abbiamo avuto l’occasione di raccogliere le opinioni di un pubblico numeroso ed eterogeneo, accorso per l’occasione…

UN FLAUTO MAGICO DI PERIFERIA – Die Zauberflöte al Teatro Verdi di Padova

  Di Federico Scatamburlo e Salvatore Margarone Fu lo stesso Wolfang Amadeus Mozart a dirigere la prima rappresentazione della propria opera, il Flauto Magico (Die Zauberflöte), nel lontano settembre del 1791. Accolta al primo atto freddamente, finì poi per ottenere un buon successo. Il libretto scritto dal cognato di Mozart, Emanuel Schikaneder,  almeno nello scopo…

Al Teatro Verdi di Padova “Die Zauberflöte” apre la stagione lirica 2016.

PADOVA STAGIONE LIRICA 2016   Venerdì 28 ottobre 2016, ore 20.45 Domenica 30 ottobre 2016, ore 16.00 Teatro Verdi, Padova   Die Zauberflöte (Il flauto magico) singspiel in due atti musica di Wolfgang Amadeus Mozart libretto di Emanuel Schikaneder Sarastro                  Wihelm Schwinghammer Pamina                         Ekaterina Sadovnikova Tamino                       …

“Norma” di Vincenzo Bellini a Catania: Il Teatro Greco ritorna agli antichi splendori

  di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo   Proprio dietro la casa che diede i natali al compositore catanese, nello splendido Teatro Greco ritornato agli antichi splendori dopo un lungo e faticoso restauro, il Teatro Massimo Bellini di Catania omaggia il suo “Cigno” nel giorno del 181° anniversario della morte, il 23 Settembre 2016. In…

PLAY. LA NUOVA STAGIONE DI OPERA, DANZA E CONCERTI 2017 DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA

PLAY. LA NUOVA STAGIONE DI OPERA, DANZA E CONCERTI 2017 DEL TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA La Stagione 2017, già annunciata con alcune anteprime,si completa con una proposta sinfonica di grande qualità che vede un’ampia presenza del Direttore musicale Michele Mariotti e di altri importanti bacchette e solisti. Si completa anche la Stagione di Opera e…

Dulcamara decreta il successo dell’ “Elisir D’Amore” al Teatro La Fenice di Venezia.

  di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Al Teatro La Fenice di Venezia è di scena L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti, opera buffa in due atti su libretto di Felice Romani, la cui prima rappresentazione risale al 12 maggio 1832 a Milano, Teatro della Cannobiana. L’Elisir d’Amore segna una svolta importante nella storia dell’opera buffa.…

Intervista a Federico Longhi: il debutto di Falstaff a Linz.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo   Incontriamo a Linz il baritono Federico Longhi dov’è impegnato con le prove del Falstaff di G. Verdi che debutterà il 16 Settembre al Landestheater di Linz. Longhi è attualmente uno dei baritoni italiani che la critica sta seguendo nel suo percorso sin dai primi esordi, e che  riscuote…

Una “Norma” tribale per la Fenice di Venezia: standing ovation a Mariella Devia.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Norma, giustamente considerata una delle opere fondamentali del melodramma italiano dell’Ottocento, alla sua prima, la sera del 26 dicembre 1831, per una concomitanza di fattori, compresa la stanchezza nervosa degli interpreti, fece registrare un parziale insuccesso. Le cose cambiarono nelle serate successive che videro, nel corso di 34 rappresentazioni,…

Taoarte: La Vedova Allegra al Teatro Antico di Taormina.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Lunghi applausi per “La Vedova Allegra” di Franz Lehar, coprodotta da Taoarte con la compagnia del teatro “Al Massimo” di Palermo, diretta da Aldo Morgante, nell’ambito della rassegna “Anfiteatro Sicilia”, promossa dall’Assessorato Regionale al Turismo Sport e Spettacolo, dall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e dall’Associazione Sensi Contemporanei, che e’…

Turandot all’Arena di Verona: brillanti scenografie ma voci inadeguate

Di Federico Scatamburlo e Salvatore Margarone Gremito, come ci aspettavamo, l’anfiteatro lirico più famoso al mondo per la prima recita della Turandot di G. Puccini, all’Arena di Verona, lo scorso 23 luglio. Una scenografia  grandiosa e particolarmente dettagliata, arricchita anche dai bellissimi costumi di Emi Wada, tanto da far addirittura scaturire uno spontaneo e ben…

Teresa Iervolino: uno sfarzoso contralto ci racconta la sua storia

  di Federico Scatamburlo Il panorama belcantistico moderno non è mai stato così tanto variegato come in questo periodo. Molti sono i nomi che si alternano nei cartelloni, alcuni già noti altri meno: in occasione della rappresentazione de l’Amico Fritz alla Fenice di Venezia, la particolarissima voce di uno sfarzoso contralto ha attirato la nostra…

INTERVISTA AL BARITONO LUCA SALSI

di Salvatore Margarone Nel nostro peregrinare tra teatri e opere capita di sentire molto parlare di “belcanto”, più o meno a ragion veduta. Abbiamo già raccolto tante opinioni e mai ci stancheremo di farlo perché questo vastissimo mondo è denso di sfaccettature ed è sempre una sorta di arricchimento culturale e dell’anima per noi amanti…

Mirandolina alla Fenice di Venezia: l’arte della seduzione e l’amore

di Marina Agostinacchio Il primo luglio, è andata in scena, con un nuovo allestimento della Fondazione Teatro La Fenice nell’ambito di Estate Fenice 2016, Mirandolina, opera degli anni ’50 del compositore ceco Bohuslav Martinů. Ispirata alla commedia di Carlo Goldoni La Locandiera, messa in scena a Venezia al Teatro Sant’Angelo nella prima metà del gennaio…

Gli ARTISTI DEL CORO: indispensabili coprotagonisti delle opere liriche

  di Federico Scatamburlo Il canto è un tema al quale siamo particolarmente sensibili: non solo perché appassionati di musica, ma anche perché è un modo di comunicare, lo specchio di un anima, la passione, la persona.  E non solo i professionisti lo fanno, ma tutti noi.  Magari mentre facciamo la doccia, o in auto…

IL TEATRO COMUNALE PRESENTA “BOLOGNA MODERN. FESTIVAL PER LE MUSICHE CONTEMPORANEE”

Comunicato stampa     Per la prima volta uno spazio dedicato interamente alle musiche del nostro tempo con concerti sinfonici, jazz e di popular music; in programma anche un’opera multimediale e una serie di eventi collaterali. Il progetto è realizzato con Fondazione Musica Insieme, in collaborazione con TEDx e Fondazione Golinelli. Bologna, Teatro Comunale e…

Irina Dubrovskaya: standing ovation alla Fenice di Venezia per la sua “Violetta”

di Salvatore Margarone In scena La Traviata di G. Verdi alla Fenice di Venezia lo scorso 12 giugno. Opera che in poco meno di tre ore di spettacolo riassume una vicenda che in realtà si svolge in quasi sei mesi di tempo, iniziando in piena estate (Agosto) e terminando in Febbraio (a Carnevale). Un’opera di…

LANG LANG IN ITALIA PER UN RECITAL A CARACALLA: “SUONARE ALL’APERTO MI DÀ ENERGIA E LA MUSICA PRENDE IL VOLO”

LANG LANG IN ITALIA PER UN RECITAL A CARACALLA: “SUONARE ALL’APERTO MI DÀ ENERGIA E LA MUSICA PRENDE IL VOLO”   Domenica 3 luglio ore 21 a Roma, unica data italiana dell’anno per la star cinese del pianoforte   Il grande pianista cinese Lang Lang torna in Italia con uno straordinario recital a Caracalla –…

“Luci mie traditrici” di S. Sciarrino al Teatro Comunale di Bologna

Al Teatro Comunale di Bologna va in scena Luci mie traditrici, uno dei lavori teatrali più celebri di Salvatore Sciarrino in una nuova produzione firmata dal regista tedesco Jürgen Flimm       Coproduzione con la Staatsoper unter den Linden di Berlino; sul podio Marco Angius Debutto il 14 giugno in diretta radiofonica su Rai…

Il pianista Francesco Borgia a Padova nel Concerto di W.A.Mozart K488

Di Roberta Fumani Un’occasione da non perdere per gustare raffinatezza ed eleganza viennese, offerta dal C.M.P. di Padova. Il 16 giugno 2016 ore 21,00,   a Padova  nella splendida cornice di Palazzo Liviano – Sala dei Giganti –  si terrà un concerto dedicato a W. A. Mozart. In questa serata si esibirà il pianista Francesco Paolo…

Domenica 12 giugno Gala Opera al Teatro Carlo Felice con DIANA DAMRAU E NICOLAS TESTE’

Domenica 12 giugno Gala Opera al Teatro Carlo Felice Direttore Francesco Ivan Ciampa COMUNICATO STAMPA – TEATRO CARLO FELICE DI GENOVA La Stagione Sinfonica 2016 del Teatro Carlo Felice propone domenica 12 giugno alle ore 20.30 il Gala Opera. Straordinari protagonisti, il soprano Diana Damrau e il basso Nicolas Testé, coppia di cantanti celeberrima in…

DAMIANO MICHIELETTO DEBUTTA A BERLINO CON CENDRILLON DI MASSENET, PER LA PRIMA VOLTA IN SCENA NELLA CAPITALE TEDESCA

Dal 12 giugno alla Komische Oper, con la direzione di Henrik Nánási Segna il debutto del regista veneto Damiano Michieletto nella città di Berlino la nuova produzione di Cendrillon di Jules Massenet, che debutta domenica 12 giugno 2016 alle ore 19.00 alla Komische Oper, portando per la prima volta quest’opera nella capitale tedesca. Dopo aver…

STABAT MATER inusuale e suggestivo a Piove di Sacco (PD)

di Federico Scatamburlo In una rara serata relativamente tiepida in questo maggio dal clima un po’ pazzo, incuriositi dalla presenza di nomi a noi già noti, abbiamo colto l’occasione per assistere, il 21 maggio sera, ad un concerto di musica barocca, presso il Santuario Madonna Delle Grazie, a Piove di Sacco (PD). Evento nell’evento, prima…

OMAR MONTANARI si racconta a musicandosite.com

di Salvatore Margarone Incontriamo a Venezia il baritono Omar Montanari, reduce dalla produzione al Teatro La Fenice di Venezia del Barbiere di Siviglia di G. Rossini, con il quale abbiamo fatto una piacevole chiacchierata che riportiamo ai nostri lettori: Venezia, 7 Maggio 2016 Ci raccontaci un po’ del tuo percorso di studi? Il mio percorso…

Léonor in un mondo di plastica: LA FAVORITE al Teatro La Fenice di Venezia

Di Federico Scatamburlo A Parigi, il 2 dicembre 1840, venne rappresentata per la prima volta La Favorite, del compositore italiano Gaetano Donizetti, che scrisse questo “grand opéra” appositamente per i francesi, riprendendo quasi integralmente la partitura L’Ange de Nisida, dato che si rendeva necessario terminare l’opera in brevissimo tempo. Ebbe un enorme successo, e già…

ARTISTI IN ERBA IN SCENA A PADOVA – quando i docenti fanno miracoli

  di Federico Scatamburlo Non sempre con l’arte e la musica per provare emozioni è necessario che l’esecuzione sia professionale e perfetta. Ne è la dimostrazione lo spettacolo andato in scena nella splendida cornice all’aperto di Palazzo Moroni a Padova, lo scorso 10 maggio 2016 alle 20.30, dove gli alunni della Scuola Media del IX…

Un “Barbiere di qualità” alla Fenice di Venezia

di Salvatore Margarone Alla Fenice di Venezia è in cartellone Il Barbiere di Siviglia, opera in due atti di Gioachino Rossini su libretto di Cesare Sterbini,  tratta dalla commedia omonima di Beaumarchais. Il titolo originale dell’opera era ”Almaviva, o sia l’inutile precauzione”. Prima di Rossini, Giovanni Paisiello aveva messo in scena il suo Barbiere di…

Stagione 2016-2017 L’OPERA INCANTA 201617 Teatro Regio di Torino

Stagione d’Opera e di Balletto 2016-2017. Comunicato stampa Stagione 2016-2017 L’Opera incanta Comuncato Stampa La Stagione 2016-2017 del Teatro Regio si compone di dieci titoli: otto opere, di cui cinque nuovi allestimenti coprodotti con importanti teatri; il più celebre musical di Leonard Bernstein, West Side Story; e per la grande danza, lo Staatsballett Berlin, per…

La crisi del Teatro non pregiudica la convincente “Sonnambula” al Filarmonico di Verona

Il 24 aprile scorso è andata in scena l’ultima rappresentazione in cartellone de La Sonnambula, di Vincenzo Bellini e libretto di Felice Romani, al teatro Filarmonico di Verona.  Stante le note difficoltà in cui versa la Fondazione Arena di Verona, ribadite con l’annuncio dato in sala prima dell’inizio della rappresentazione, ci sembra doveroso inviare un…

DALLA TERRA” Mostra personale di Francisco Garden a Carmignano (PO) dall’8 al 29 maggio

di Federico Scatamburlo Segnaliamo una interessantissima personale dell’artista Francisco Garden, del quale una selezione di opere saranno esposte dal 8 maggio al 29 maggio compresi, presso l’Antica Osteria dei Mercanti – Giardino degli Artisti, Carmignano (PO). Abbiamo già precedentemente illustrato le innovative creazioni di questo giovane artista, (clicca qui) che per la prima volta espone…

“Ah, non abbiamo il soprano…”: colpo di scena sul finale di TOSCA a Vienna

di Federico Scatamburlo Situazioni inaspettate, esilaranti e mai viste prima, alla Tosca andata in scena il 16 aprile 2016, al Wiener Staatsoper di Vienna. Dati i grandi nomi presenti in cartellone, ovvero Jonas Kaufmann e Angela Gheorghiu eravamo pronti ad uno spettacolo di un certo livello, ma gli accadimenti del finale hanno superato qualsiasi aspettativa.…

ANNA PIROZZI: INTERVISTA ESCLUSIVA ALLA NUOVA ECCELLENZA DEL BEL CANTO ITALIANO

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Incontriamo dopo le recite de I Due Foscari di G.Verdi, al Teatro alla Scala di Milano, al rientro da Monaco per le recite di Un Ballo in Maschera, la protagonista delle opere: il soprano napoletano, vissuta per molti anno in Valle d’Aosta,  Anna Pirozzi, che ci ha gentilmente concesso…

Juditha triumphans devicta Holofernis barbarie – di A. Vivaldi: al Comunale di Ferrara una prima esecuzione assoluta.

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Molta attesa  per questa prima esecuzione dell’oratorio vivaldiano nel pomeriggio di domenica 17 aprile 2016. La storia dell’eroina biblica Giuditta che seduce il condottiero assiro Oloferne, lo decapita dopo averlo visto addormentarsi ubriaco alla fine di un banchetto, e libera in tal modo la città israelita di Betulia, era…

Prima esecuzione al Regio di Torino per l’opera-fiaba LA DONNA SERPENTE

di Salvatore Margarone Ottima rappresentazione ieri sera, 14 aprile 2016, al Teatro Regio di Torino. La donna serpente, opera in tre atti su musica di Alfredo Casella, va in scena per la prima volta in questo teatro, in occasione del Festival Casella che il teatro stesso ha organizzato. Compositore eclettico Casella, ma personalissimo nelle sue…

MARIELLA DEVIA – La Voce che vola – intervista

  di Salvatore Margarone Mariella Devia, sempre indiscussa protagonista del mondo lirico, sin dal suo debutto a Treviso nel lontano 1972, inizia la sua lunga carriera con la vittoria del concorso “Toti dal Monte” nel 1973. Da allora innumerevoli sono state le sue apparizioni come protagonista in svariate opere liriche di repertorio, da Mozart a…

Intervista esclusiva al baritono FEDERICO LONGHI

di  Federico Scatamburlo Reduce dal successo del Rigoletto al Filarmonico di Verona (vedi recensione del 22 marzo), abbiamo avuto, successivamente, l’opportunità di fare una chiacchierata, che riportiamo di seguito, con il simpaticissimo e bravissimo baritono Federico Longhi. Da dove è partita la tua carriera e come si è sviluppata? E’ iniziata qui in Val d’Aosta…

Il tenore Piotr Beczala esplora altri mondi con i Lieder al Musikverein di Vienna

Durante i preparativi per il suo debutto del Lohengrin sotto la direzione di Christian Thielemann nella Semperoper con al fianco il soprano Anna Netrebko, Piotr Beczala ha concesso al Musikverein di Vienna un intimo recital, presentando  il ciclo di R.Schumann  “Dichterliebe “, e lieder di Mieczysław Karłowicz, Antonin Dvořák e Sergei Rachmaninoff. Ha sfoderato le…

La Traviata: la Fenice di Venezia ripropone la sua produzione moderna

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Nessuna particolare novità ci si aspettava da La Traviata andata in scena venerdì 8 aprile 2016 al Gran Teatro La Fenice di Venezia: più o meno consapevoli dello spettacolo a cui avremmo assistito, ci siamo recati in Teatro per ascoltare le nuove voci proposte nel cast di questa stagione.…

ANCORA UNO STREPITOSO “ROBERTO DEVEREUX” A MOSCA CON M.DEVIA E F.LANZILLOTTA

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Anche in forma di concerto l’esecuzione di quest’opera, pietra miliare del repertorio operistico italiano, ha fatto centro: Tchaikovsky Concert Hall di Mosca gremita per il Roberto Devereux di G. Donizetti  il 2 aprile 2016. Francesco Lanzillotta ha diretto la splendida Novaya Rossiya Symphony Orchestra con grazia ed eleganza impagabili.…

Carmen al Teatro Comunale di Bologna: l’era delle vacanze low cost

di Federico Scatamburlo e Salvatore Margarone L’ultima recita della “Carmen” al Teatro Comunale di Bologna, è andata in scena come previsto il 29 marzo 2016. Le recensioni lette dei precedenti spettacoli non erano molto lusinghiere, ma, animati da spirito libero e buone intenzioni, abbiamo voluto assistere personalmente all’ultima data. L’apertura del sipario è preceduta dall’entrata…

Intervista esclusiva al tenore STEFAN POP: un grande Roberto Devereux a Genova

di Federico Scatamburlo Come già citato nella recensione del Roberto Devereux al Teatro Carlo Felice di Genova, una nuova voce tenorile si sta affermando nel panorama mondiale,  voce che, almeno in Italia, non si sente quasi mai, e che fa apprezzare l’opera nella sua interezza. Il timbro e la potenza vocale ricordano da vicino L.…

Raffinatezza e stile “viennese” al Concerto di Pasqua 2016 del Filarmonico di Verona

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo   E’ una Pasqua sottotono questa, nella quale i festeggiamenti religiosi e le tradizionali vacanze fuori porta risultano offuscate dallo spettro dei recenti drammatici attentati terroristici nella città di Bruxelles, che sono costati la vita a decine di persone, alle quali è stato dedicato un minuto di silenzio prima…

Il Teatro Carlo Felice di Genova alla riscossa: spettacolare esecuzione dell’opera Roberto Devereux

di Salvatore Margarone Ieri sera, giovedi 17 marzo al Teatro Carlo Felice di Genova, memorabile rappresentazione dell’opera Roberto Devereux di Gaetano Donizetti. Anche i meno esperti sono rimasti senza fiato: musica meravigliosa quella di Donizetti che lascia in questa intuire le melodie dei cantabili delle sue future opere. Gli interpreti non si sono risparmiati in…

A Firenze L’Italiana in Algeri di Rossini: l’opera buffa ma senza voci

di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo “L’opera è femmina”, si dice, ma in questa serata del 15 marzo 2016, nella quale è andata in scena al Maggio Musicale Fiorentino il capolavoro rossiniano “L’Italiana in Algeri”, la femmina non ha dimostrato le grandi qualità che ci si poteva aspettare. Purtroppo la voce della protagonista Isabella, il…

TRIPLO DEBUTTO AL TEATRO LA FENICE CON IL TALENTUOSO DIRETTORE OMER MEIR WELLBER

di Federico Scatamburlo Grande successo al Teatro la Fenice di Venezia la sera del 4 marzo 2016, per il giovane ma già affermato direttore d’orchestra d’origini israeliane, il talentuoso Omer Meir Wellber. La locandina della serata ha previsto ben tre debutti nella bellissima cornice che questo famoso teatro offre. Nell’ambito del progetto Nuova musica alla…

I DUE FOSCARI alla Scala di Milano: quando il Loggione non fa testo

    Di Federico Scatamburlo   E’ andata in scena ieri sera, 25 febbraio 2016, l’opera di G. Verdi I Due Foscari, per la prima volta quest’anno alla Scala di Milano, riservando puntualmente un contraddittorio epilogo di critiche nei riguardi dei cantanti protagonisti. A prescindere dal “gusto” personale, che, come potrebbe essere nell’ambito della moda…

Tra cielo e terra, tra sacro e profano…quando l’arte cerca il volo: Francisco Garden Art & Sculpture

Medusa m

 

Di Federico Scatamburlo

Un’artista emergente, da qualche tempo ormai, sta facendo parlare di sé in Italia: Francesco Bosco, conosciuto con il nome d’arte Francisco Garden Art & Sculpture, calabrese di nascita, classe 1977, sin dagli studi effettuati in gioventù ha fatto emergere le sue spiccate doti “d’artista”: infatti dopo aver conseguito il diploma di maestro d’arte nel 1994 e la maturità d’arte applicata (sezione oreficeria) nel 1996 a Castrovillari (CS),  si laurea anche in Discipline delle arti, della Musica e dello Spettacolo (D.a.m.s.) nel 2007, a Cosenza. Ma solo di recente ha iniziato a produrre opere di diverso genere, e le più conosciute sono, per il momento, le sue sculture.

Su di lui sono già stati scritti numerosi articoli e altrettante recensioni, con roboanti e lodevoli parole assolutamente meritate e tra i tanti, riportiamo alcune righe del critico d’arte internazionale Alfredo Pasolino:

“ Figurazioni stilizzate in sintetismo minimalista per segretezza e riserbo del simbolo criptico, nella luce tensiva lucida o rugosa, sinuosa dei panneggi a volte spigolosi, che esprimono il linguaggio poetico della mobilità, coadiuvanti la sintesi del messaggio del tema, etico, estetico, ovvero mitico, metafisico nel versante dell’onirico, dechirichiano. ”

Ma solo chi, come lo scrivente, ha avuto l’onore di conoscerlo personalmente, quando ancora la personalità dell’artista era in fase embrionale, sa che non sono necessarie grandi parole per descrivere grandi talenti. Si può dire con certezza che tutte le opere di Francisco nascono esclusivamente dal profondo dell’anima, infatti, pur essendo tutte accumunate da un fil rouge che le contraddistingue, le creazioni di questo giovane esprimono assolutamente la profondità, gli stati d’animo e il tormentato vissuto dello stesso.

Anche all’occhio meno allenato, così come alla vista dell’esteta più raffinato, appare subito evidente la necessità, la ricerca e il desiderio di librarsi nell’aria, di cercare nuovi spazi e libertà. Con particolare riferimento alle sculture, queste infondono all’osservatore la sensazione del volo, corpi che si fondono in un’unica direzione, sempre rivolti verso l’alto, pronti a staccarsi dal terreno per viaggiare liberi verso mondi inesplorati; volti quasi sempre senza viso definito, in alcuni dei quali si può forse pensare ad un autoritratto dell’autore, strutture angolari e frastagliate dai tratti spigolosi, atte a rappresentare le difficoltà della vita di tutti i giorni, ma con espressione curiosa e interrogativa, nella speranza di scoprire posti felici e rassicuranti.

Agli esordi, l’arte di Francisco parte infatti proprio dalla rappresentazione del viso umano, ma con timidezza, come un delicato bussare per non disturbare, sfociando in una piccola collezione, con la “serie dei volti”. Ma la sua arte poi evolve in un sicuro e deciso mezzo espressivo, che lo fa entrare in nuove dimensioni, in studi nuovi, che talvolta ricordano le realizzazioni di Modigliani e di De Chirico, ma assolutamente personali ed evolute, muovendosi in direzioni diverse, che sono l’arte moderna (volti bianchi), l’arte sacra e l’arte sensibile (spirit tree).

Restami accanto m

Le tematiche sono semplici e alla pronta lettura di tutti: dalla classica rappresentazione religiosa di un volto facilmente identificabile in quello di Cristo, a quella più profana che rende i corpi come angeli a volte con ali trafitte o spezzate, o addirittura senza, e tesi nella fatica di spiccare il volo.

Molto prolifico nella sua produzione, degne di nota sono le recenti sculture “Amore e psiche”, dedicata allo scultore Antonio Canova, e “Je suis Paris”, che è, come fa ben intendere il titolo, dedicata ai recenti avvenimenti terroristici a Parigi.

Amore e psiche              Je Suis Paris m

Con le sue realizzazioni ha già avuto modo di prendere parte a diverse mostre collettive e personali: significative, soprattutto, l’esposizione International Contemporary Art EXPO MI 2015  a cura di GIORGIO GRASSO, BOSMAT NIRON -Trezzo sull’Adda (MI), e il premio 2015 – Premio EXPO Internazionale della pace e dell’arte visiva contemporanea “ONCE UPON A TIME” a cura del Presidente dell’associazione organizzatrice Geom. Bruno Di Cerbo (VV).

L’ecletticità di Francisco non transita tuttavia solo nelle sculture: gli studi effettuati e le doti naturali che possiede gli permettono di esprimere la propria creatività anche nella pittura: colori brillanti e supporti inusuali, come ad esempio il vetro, sono gli elementi dominanti dei quadri che realizza,  che sprigionano le stesse emozioni delle sue sculture, qualunque sia la loro esposizione, domestica o pubblica.

Guardami

E ancora splendidi manufatti in vetro, non solo da ammirare come opere d’arte, ma da poter anche utilizzare nella vita di tutti i giorni e renderla essa stessa opera d’arte: vassoi, contenitori, oggetti di vario tipo che ricordano, con magici accostamenti di colori, la bellezza e l’armonia che sempre si trova nella natura.

Una mente idealista, quella di Francisco Garden, che materializza anima e sentimento in arte assoluta, che riflette anche quel innato gusto del bello, del raffinato, ma così personale da essere completamente estraneo rispetto ad alcune “stereotipate” opere d’arte contemporanee, spesso realizzate da artisti emergenti.

la mia carne, la mia anima m

Quest’artista dunque, con il suo stile tipicamente italiano che tutti ci invidiano, merita di essere conosciuto non solo in Italia, ma anche in Europa e oltreoceano, dove ci si augura che presto le sue opere vengano apprezzate come meritano.

Angelo Trafitto m

Mostre personali e collettive

2014 –    Collettiva -“Sanlorenzart” -San Lorenzo del Vallo (CS)

2014 –    Premio Davide Aino -Attestato di partecipazione “Associazione Culturale Picard”

2015 –    ASS. EA EDITORE -Scultura Opera “Respiro”,  Pubblicazione Volume ECCELLENZE”, Critica – Paolo Levi, Stefania Bison, Salvatore Russo, Sandro Serrandifalco.

2015 –    International Contemporary Art EXPOMI 2015 –  a cura di GIORGIO GRASSO, BOSMAT NIRON –Trezzo sull’Adda (MI)

2015 –    Collettiva – “La mia testa a suc-quadro” Trebisacce (CS)

2015 –    Esposizione sculture “Dalla Terra” Hotel Terme Spezzano Albanese per l’associazione Premio letterario Terre Lontane.

2015 –    Esposizione sculture “Dalla Terra” – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne – con premi annessi all’evento.

Mostre Personali

2014 –    Personale – “Revelation” – San Lorenzo del Vallo (CS)

2015 –    Personale “Dalla Terra” – Critica a cura di Alfredo Pasolino -San Lorenzo del Vallo (CS)

Museo

2015 –    Collettiva d’arte Museo Civico di Altomonte (CS)

Premi

2014 –    Premio Diritto di Cronaca -Lucio Musolino -Spezzano Albanese (CS)

2015 –    Premio 2015 – Premio EXPO Internazionale Della Pace e dell’Arte Visiva Contemporanea “ONCE UPON A TIME” a cura del Presidente dell’associazione organizzatrice Geom. Bruno Di Cerbo (VV).

Trovatore all’Opera Bastille de Paris: una Leonora mancata

http://www.lideamagazine.com/11013/ Di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo   L’11 febbraio 2016, alle ore 19.30 è andato in scena l’attesissimo Trovatore, di G.Verdi, presso il moderno teatro dell’Opera Bastille di Paris, gremito di spettatori. Pesante però l’assenza per indisposizione del soprano Anna Netrebko che doveva interpretare Leonora, tanto da far spontaneamente scoppiare un boato in sala…

ATMOSFERE INUSUALI E COINVOLGENTI

Recensione recital del 9 gennaio 2016 presso il Teatro Comunale di Ferrara Mara Paci, Soprano Salvatore Margarone, pianoforte Recensione di Federico Scatamburlo http://www.lideamagazine.com/atmosfere-inusuali-e-coinvolgenti-recensione-del-recital-di-salvatore-margarone-e-mara-paci-a-ferrara/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: