La Giovanna d’Arco Verdiana alla prima della Scala : Un successo inaspettato!

di Salvatore Margarone

giovanna d'arco3

Inaspettata splendida prima alla Scala di Milano per l’avvio di questa stagione 2015/2016.

Questa sera si è compiuto il miracolo nel teatro d’opera più famoso al mondo. Un teatro stracolmo attendeva  l’inizio di quest’opera, che ha avuto qualche intoppo a seguito della rinuncia del baritono Carlos Álvarez, nel ruolo di Giacomo, per indisposizione fisica, sostituito da Devid Cecconi; una strepitosa Anna Netrebko, nel ruolo di Giovanna, ed un perfetto Riccardo Chailly sul podio dell’orchestra della Scala, hanno reso questo inizio di stagione indimenticabile.

Erano molti anni che quest’opera era assente dai cartelloni del teatro che ha visto il suo debutto nel lontano 1845; la voce soave della Netrebko  aleggiava nel teatro con una semplicità ed una tecnica invidiabile, precisione certosina, mai una difficoltà, una mancanza, una distrazione! Interpretazione che si ricorderà sicuramente, piglio sicuro, filati invidiabili, gusto musicale come poche sue colleghe.

giovanna d'arco1

Carlo VII interpretato da Francesco Meli a dir poco perfetto! Anche se ogni tanto emergeva un po’ di emozione per il ruolo interpretato ed il luogo che incute comunque un po’ di paura; la Scala è sempre la Scala!

giovanna d'arco2

Un bellissimo legato di fiato contraddistingue questo tenore tutto italiano di cui andar fieri; il ruolo di Carlo VII non è affatto semplice, per tessitura, vocalità, interpretazione, richiede un controllo perfetto dell’organo vocale e della emissione della voce, infatti, Francesco Meli, è ben inserito nell’ambiente “belcantistico” dove si è imposto sin da giovane tra i molti per le sue qualità.

In merito al grande Riccardo Chailly, si riporta la descrizione apparsa sul sito web del Teatro alla Scala:

“Il primo 7 dicembre di Riccardo Chailly nelle vesti di Direttore Principale non poteva che essere dedicato a Verdi. Giovanna d’Arco vide la luce alla Scala il 15 febbraio 1845 e vi tornò per l’ultima volta il 23 settembre 1865, 150 anni fa; a dispetto della sua relativa rarità, è un lavoro di altissima qualità musicale come ha dimostrato il successo della ripresa in forma di concerto a Salisburgo nel 2013, supportato dalle voci di Anna Netrebko e Francesco Meli. Alla Scala gli stessi artisti,… saranno protagonisti nella produzione di Moshe Leiser e Patrice Caurier. Tra i sostenitori di questa partitura in cui Verdi aveva già anticipato musica di altri grandi titoli come Simon Boccanegra o Don Carlo, spicca Riccardo Chailly. L’inaugurazione della stagione torna ad essere per il Teatro un momento di forte identità e nello stesso tempo un’operazione culturale di riscoperta della vastità del repertorio italiano.”

Miglior ovazione non poteva esser fatta per uno dei più grandi Direttori d’Orchestra di oggi.

riccardo-chailly

Belle le scene, però un po’ statiche, ma d’altra parte l’opera non si presta a tanto movimento, anche se è composta da un prologo e tre atti; interessante trovata quella di accatastare mobili sulla scena, sedie rovesciate, mobilio vario un po’ in disordine sul palcoscenico, la presenza della croce, e tanti altri simboli che servivano a rimarcare quella morte e trasfigurazione della protagonista. Belli i costumi, essenziali, ma almeno non proprio moderni come è ormai consuetudine dei costumisti odierni.

Pubblico in delirio alla fine dell’opera, esplodendo con applausi scroscianti ed urlando “Bravi, Bravissimi!”, per essere alla Scala non è cosa così scontata.

Si può solo dare quindi un giudizio più che positivo a questa apertura di Stagione 2015/2016 della Scala di Milano, nella speranza che si prosegua con questa perfezione, è molto tempo che non la si ha!

Bravi, bravissimi!!!

Anna-Netrebko-Giovanna-dArco-905-675x905

 

giovanna d'arco5

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Nuova produzione Teatro alla Scala

 

Durata spettacolo: 2 ore e 30 minuti incluso intervallo

 

Direttore Riccardo Chailly
Regia Moshe Leiser
Patrice Caurier
Scene Christian Fenouillat
Costumi Agostino Cavalca
Luci Christophe Forey
Video Etienne Guiol
Movimenti coreografici Leah Hausman

 

 

INTERPRETI

Carlo VII Francesco Meli
Giovanna Anna Netrebko (7, 10, 13, 15, 18, 21, 23 dic.)
  Erika Grimaldi (2 gen.)
Giacomo Carlos Álvarez
  Devid Cecconi (7 dic.)
Talbot Dmitry Beloselskiy
Delil Michele Mauro

PHOTO BY CORRIERE.IT; TEATRO ALLA SCALA; RAINEWS.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: