L’Amico Fritz alla Fenice di Venezia: luci di primavera nel “riquadro” scenico.

L’Amico Fritz alla Fenice di Venezia: luci di primavera nel “riquadro” scenico.

L’Amico Fritz di P. Mascagni va in scena al Teatro La Fenice di Venezia   di Salvatore Margarone Con quest’opera scritta dopo il trionfo di Cavalleria Rusticana, Mascagni tentò di reagire all’accusa di scarsa sapienza armonica e strumentale, scrivendo un’opera di ambiente borghese, con una tessitura melodica più sentimentale e raffinata, senza tuttavia riuscire ad eguagliare la forza drammatica e lirica della precedente. L’Amico Fritz, commedia in tre atti su libretto di P. Suardon (pseudonimo…

leggi...

STABAT MATER inusuale e suggestivo a Piove di Sacco (PD)

STABAT MATER inusuale e suggestivo a Piove di Sacco (PD)

Lo Stabat Mater di Alessandro Scarlatti, una rarità a Piove di Sacco (PD) di Federico Scatamburlo In una rara serata relativamente tiepida in questo maggio dal clima un po’ pazzo, incuriositi dalla presenza di nomi a noi già noti, abbiamo colto l’occasione per assistere, il 21 maggio sera, ad un concerto di musica barocca, presso il Santuario Madonna Delle Grazie, a Piove di Sacco (PD). Evento nell’evento, prima del concerto vero e proprio, abbiamo con…

leggi...

Salomé al Carlo Felice di Genova: Tradizione o Avanguardia?

Salomé al Carlo Felice di Genova: Tradizione o Avanguardia?

La domanda continua ancora a porsi sulla Salomé di R. Strauss anche la sera del 25 maggio 2016, quando è andata in scena la terza recita di quest’opera al Teatro Carlo Felice di Genova.   di Salvatore Margarone Come si legge dal comunicato stampa del Teatro: “Sabato 21 maggio 2016, alle ore 20.30, al Teatro Carlo Felice va in scena Salome, dramma musicale in un atto dall’omonimo poema di Oscar Wilde, nella traduzione tedesca di…

leggi...

Léonor in un mondo di plastica LA FAVORITE al Teatro La Fenice di Venezia

Léonor in un mondo di plastica LA FAVORITE al Teatro La Fenice di Venezia

LA FAVORITE al Teatro La Fenice di Venezia   Di Federico Scatamburlo A Parigi, il 2 dicembre 1840, venne rappresentata per la prima volta La Favorite, del compositore italiano Gaetano Donizetti, che scrisse questo “grand opéra” appositamente per i francesi, riprendendo quasi integralmente la partitura L’Ange de Nisida, dato che si rendeva necessario terminare l’opera in brevissimo tempo. Ebbe un enorme successo, e già nel 1851 l’opera circolava in diverse lingue. La versione italiana presenta…

leggi...

Juditha triumphans devicta Holofernis barbarie di A. Vivaldi: al Comunale di Ferrara una prima esecuzione assoluta.

Juditha triumphans devicta Holofernis barbarie di A. Vivaldi: al Comunale di Ferrara una prima esecuzione assoluta.

  Molta attesa  per questa prima esecuzione dell’oratorio vivaldiano Juditha triumphans devicta Holofernis barbarie di A. Vivaldi nel pomeriggio di domenica 17 aprile 2016. di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo La storia dell’eroina biblica Giuditta che seduce il condottiero assiro Oloferne, lo decapita dopo averlo visto addormentarsi ubriaco alla fine di un banchetto, e libera in tal modo la città israelita di Betulia, era da tempo un classico della produzione oratoriale. Scritto in altisonante latino…

leggi...

Prima esecuzione al Regio di Torino per l’opera-fiaba LA DONNA SERPENTE

Prima esecuzione al Regio di Torino per l’opera-fiaba LA DONNA SERPENTE

Ottima rappresentazione ieri sera, 14 aprile 2016, al Teatro Regio di Torino. La donna serpente, opera in tre atti su musica di Alfredo Casella, va in scena per la prima volta in questo teatro, in occasione del Festival Casella che il teatro stesso ha organizzato.   di Salvatore Margarone Compositore eclettico Casella, ma personalissimo nelle sue produzioni musicali, in quest’opera impegnativa si rileva fortemente una ricerca timbrica degli strumenti orchestrali come parte protagonista dell’opera. Come…

leggi...

La Traviata: la Fenice di Venezia ripropone la sua produzione moderna

La Traviata: la Fenice di Venezia ripropone la sua produzione moderna

Nessuna particolare novità ci si aspettava da La Traviata andata in scena venerdì 8 aprile 2016 al Gran Teatro La Fenice di Venezia: più o meno consapevoli dello spettacolo a cui avremmo assistito, ci siamo recati in Teatro per ascoltare le nuove voci proposte nel cast di questa stagione.   di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Giovani gli interpreti dei due ruoli principali, Francesca Dotto, Violetta, e Ismael Jordi, Alfredo, più rodato invece Germont interpretato…

leggi...

ANCORA UNO STREPITOSO “ROBERTO DEVEREUX” A MOSCA CON M.DEVIA E F.LANZILLOTTA

ANCORA UNO STREPITOSO “ROBERTO DEVEREUX”  A MOSCA CON M.DEVIA E F.LANZILLOTTA

Anche in forma di concerto l’esecuzione di quest’opera, pietra miliare del repertorio operistico italiano, ha fatto centro: Tchaikovsky Concert Hall di Mosca gremita per il Roberto Devereux di G. Donizetti  il 2 aprile 2016. di Salvatore Margarone e Federico Scatamburlo Francesco Lanzillotta ha diretto la splendida Novaya Rossiya Symphony Orchestra con grazia ed eleganza impagabili. Vedere mimare con le labbra l’intero libretto dell’opera è cosa molto rara nei direttori, i quali tendono invece a seguire…

leggi...

Carmen al Teatro Comunale di Bologna: l’era delle vacanze low cost

Carmen al Teatro Comunale di Bologna:  l’era delle vacanze low cost

L’ultima recita della “Carmen” al Teatro Comunale di Bologna, è andata in scena come previsto il 29 marzo 2016. Le recensioni lette dei precedenti spettacoli non erano molto lusinghiere, ma, animati da spirito libero e buone intenzioni, abbiamo voluto assistere personalmente all’ultima data.   di Federico Scatamburlo e Salvatore Margarone L’apertura del sipario è preceduta dall’entrata sul palco di un misterioso (ma neanche tanto) personaggio: una specie di “direttore generale”, elegantissimo nel frac indossato da…

leggi...

E’ Federico Longhi “RIGOLETTO” al Filarmonico dell’Arena di Verona: un debutto da ricordare

E’ Federico Longhi “RIGOLETTO” al Filarmonico  dell’Arena di Verona: un debutto da ricordare

Grande tributo al Rigoletto andato in scena domenica 20 marzo 2016 al Filarmonico di Verona, che ha visto come protagonista il baritono Federico Longhi,  che abbiamo incontrato nel suo camerino poco prima dell’inizio dello spettacolo. Raggiante e felice per questo nuovo ruolo, ci ha amabilmente raccontato qualcosa di sé e del mondo della lirica, di cui scriveremo nelle prossime settimane. di Federico Scatamburlo Il sipario si alza rivelando un’affascinante ambientazione dove una grandissima e polverosa…

leggi...
1 6 7 8 9