Saverio Mercadante: dall’Opera alle Soireés Italiennes.

Saverio Mercadante: dall’Opera alle Soireés Italiennes.

Autore di Opere Liriche ma anche di chicche come le Soireés Italiennes: S. Mercadante di Salvatore Margarone   Nato ad Altamura (Bari) nel 1795, Saverio Mercadante studiò con il compositore N. Zingarelli a Napoli, esordendo come operista nel 1819. Nel 1833 fu nominato maestro di cappella del duomo di Novare  e successivamente , nel 1840, assunse la direzione del Conservatorio di Napoli. Da lì a breve la sua malattia agli occhi lo porterà alla completa…

leggi...

F. P. Tosti: le celebrazioni del centenario della morte.

F. P. Tosti: le celebrazioni del centenario della morte.

Sono già iniziate le celebrazioni per il 100° anniversario della morte dell’illustre musicista italiano Francesco Paolo Tosti (Ortona, 9 aprile 1846 – Roma, 2 dicembre 1916). di Salvatore Margarone L’importanza che ancora oggi detiene, ma che forse poco è valorizzata, risiede nella grande e vasta quantità di liriche per canto e pianoforte che ci ha lasciato, ma non solo, anche per la sua grande competenza come docente di canto . Il periodo in cui compose…

leggi...

L’EROICA DI BEETHOVEN: storia di un capolavoro.

L’EROICA DI BEETHOVEN: storia di un capolavoro.

L’Eroica di Beethoven:storia di un capolavoro   Oggi 26 Marzo 2016 ricorre l’anniversario della morte di Ludwig van Beethoven. Con questo articolo intendiamo celebrare un grande della storia della musica.   di Gabriele Petukhov Molti di noi si chiedono: c’è una musica davvero in grado di innalzarci in maniera sublime, donarci allegria, farci pensare alla morte e renderci epici ed eroici contemporaneamente? La risposta è sì, e si tratta del più grande capolavoro sinfonico della…

leggi...

IL RE DELLA COLONNA SONORA

IL RE DELLA COLONNA SONORA

Di Gabriele Petukhov Un elemento che contribuisce enormemente al successo di molti film è la musica che li accompagna. La musica è un linguaggio, e in quanto linguaggio racconta una storia, qualsiasi musica, da un concerto di Corelli a una sinfonia di Tchaikovskij, e così via. Spesso facciamo fatica a immaginarci quelle storie e ci limitiamo ad ascoltare: ma dietro ogni nota, dietro ogni accordo, si celano precise situazioni, sentimenti e idee, analizzate dall’artista nell’animo…

leggi...

Muzio Clementi: l’arte della tecnica pianistica

Muzio Clementi: l’arte della tecnica pianistica

  di Salvatore Margarone   Muzio Clementi nacque a Roma nel 1752 e morì a Evesham, Worcestershire nel 1832. Pianista e compositore stimato studiò nell’ambiente musicale pontificio e ancora adolescente fu assunto come organista nella chiesa di S. Lorenzo in Damaso. Nel 1766 fu udito come clavicembalista da un ricco viaggiatore inglese, sir Peter Beckford, il quale s’impegnò col padre per educarlo e mantenerlo per sette anni nella sua residenza di Fonthill Abbey nel Dorsetshire….

leggi...

La “Sicilianità” di Vincenzo Bellini

La “Sicilianità” di Vincenzo Bellini

  Da buon siciliano, chi scrive vuole raccontare e spiegare la personalità di Vincenzo Bellini (1801 – 1835) in un modo diverso dalla routine delle critiche musicali e storiche che si è abituati leggere sulle riviste specializzate. di Salvatore Margarone Ad oggi, infatti, quando si legge qualcosa su questo compositore si narra solamente delle vicissitudini della sua vita o solamente delle sue opere. Ma Vincenzo Bellini, siciliano, non è persona comune, nel senso che la…

leggi...

La New York Philarmonic-Simphony Orchestra: una leggenda americana

La New York Philarmonic-Simphony Orchestra: una leggenda americana

Fu costituita nel 1842 ed è ad oggi la più antica orchestra newyorkese in attività. Nell’800 venne diretta soprattutto da maestri di scuola tedesca tra i quali Th. Eisfeld, C Bergmann, Th Thomas, A. Seild, che ne caratterizzarono il repertorio in senso sinfonico-romantico; nei primi decenni del ‘900 fu regolarmente diretta da G. Mahler (1909-11), Mengelberg, Furtwängler (1925-27) e da Toscanini dal 1927. Nel corso degli anni ’20 assorbì varie orchestre newyorkesi di più recente fondazione, e…

leggi...

Léo Delibes: l’intramontabile Esotismo.

Léo Delibes: l’intramontabile Esotismo.

Nel 125° Anniversario  della morte. Si celebra quest’anno il 125° anniversario della morte di uno dei più amati compositori francesi dell’ottocento:Léo Delibes. di Salvatore Margarone  Autore di musiche indimenticabili che fanno ancora oggi parte non solo dei cartelloni teatrali, ma anche da sottofondo musicale di pellicole cinematografiche e spot pubblicitari. Léo Delibes , Saint-Germain –du-Val, 1836 – Parigi 1891. Autore piacevole e di successo di opere e balletti , Léo Delibes , formatosi al Conservatorio…

leggi...

Jules Massenet: opere e memorie tutte francesi.

Jules Massenet: opere e memorie tutte francesi.

Compositore francese Jules Massenet nacque a Montaud, Saint-Étienne, 1842 e morì a Parigi nel 1912.   di Salvatore Margarone Iniziò gli studi musicali sotto la guida della madre; a nove anni fu ammesso al Conservatorio di Parigi, dove fu allievo di Laurent per il Pianoforte, Reber per l’Armonia e A. Thomas per la Composizione. Premiato diverse volte durante i saggi finali del conservatorio, nel 1863 vinse il Prix de Rome con la cantata David Rizzio….

leggi...

Franz Schubert: il “Biedermeier” della musica a cavallo tra due secoli.

Franz Schubert: il “Biedermeier” della musica a cavallo tra due secoli.

F.Schubert:viennese, ha una breve vita, come tanti compositori romantici, nasce nel 1797 e muore a soli trentun anni, nel 1828. di Salvatore Margarone Figlio di un maestro elementare, professione a quel tempo di notevole rilievo, compì i suoi studi musicali nel più prestigioso collegio viennese, sotto la guida di Antonio Salieri. La sua vita, la sua attività di compositore, la sua posizione sociale presentano i contrasti tipici del periodo romantico: dopo aver intrapreso la professione…

leggi...
1 3 4 5 6 7