Carmen all’Arena di Verona: e la Passione?

di Salvatore Margarone

Chi aveva dubbi sull’inizio della stagione estiva del Festival dell’Arena di Verona 2016, ha dovuto  subito cambiare idea dopo la scorsa serata.

Arena gremita per la prima di Carmen di G. Bizet andata in scena il 24 giugno con un cast d’eccezione.

La caliente atmosfera che già è preannunciata nel titolo e rinforzata dal clima rovente, attrae sempre il pubblico confermando che le opere di tradizione, quando ben strutturate e congegnate, risultano vincenti.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0227_20160624

scena dal II Atto

Le scenografie di Franco Zeffirelli,   e anche regista “mago” dell’opera lirica, riempiono  il grande palcoscenico dell’Arena,  e l’utilizzo di drappi tzigani, a mo’ di sipario mobile, insieme ad altre trovate geniali, trasformano il tutto in un ambiente caldo, avvolgente ed affascinante. Ma manca di qualcosa rispetto alla prima messa in scena di due anni fa.

Un opéra-comique ,  quella di questa serata che con costumi, coreografie e balletti  in scena non hanno però  ricreato quella magica atmosfera che rapisce gli spettatori dall’inizio sino alla fine dell’opera. Forse i veterani dell’Arena, ma non i nuovi spettatori, si sono accorti subito che qualcosa di strano stava accadendo: scene un po’ diverse e mancanti di alcuni accorgimenti, balletti scarni, e molta confusione per nulla.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0276_20160624

Luciana D’Intino e Jorge De León

Tanti sono i nomi che ritornano quest’anno per Carmen, a partire da Franco Zeffirelli per arrivare a Luciana D’Intino, grande interprete di questo personaggio.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0460_20160624

Luciana D’Intino e Dalibor Jenis

Non nuova in questo ruolo, la D’Intino lascia sempre senza fiato gli spettatori; la sua voce potente, ricca e omogenea in tutto il registro  di mezzosoprano  non lascia dubbi, lei è Carmen: donna irruenta, sanguigna, ma anche fragile. Mai un attimo di incertezza sulla scena e nella sua parte vocale, sempre pronta a cambiare timbro quando necessario, ha portato fino alla fine il suo personaggio ma con poca passionalità, necessaria per il ruolo.

I suoi due contendenti, Don José e Escamillo, che per la serata sono stati rispettivamente Jorge De León e Dalibor Jenis, non si sono dimostrati all’altezza della situazione, cercando la loro voce in Arena.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0384_20160624

Dalibor Jenis e Jorge De León

Jorge De León , tenore, all’inizio è  un po’ freddo, forse per l’emozione, ma man mano che si delineava lo spettacolo la voce  migliora, risultando più gradevole e meno nasale  ed arrivando  ad un quarto atto molto spento.

Anche Escamillo poteva dare di più, parliamo di Dalibor Jenis che è risultato un po’ vuoto nella zona grave della voce; infatti,  in alcuni momenti la sua voce non arrivava, ma supera comunque  le sue due arie   famose, che costituiscono  le colonne portanti di quest’opera insieme alle arie di Carmen e Micaela, con fatica, forse per una concertazione non consona.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0371_20160624

Ekaterina Bakanova

A proposito della Micaela, che in questa serata è stata interpretata da Ekaterina Bakanova, non si possono che tessere lodi: bellissima la voce, chiara, squillante e piena, che il pubblico ha colto in ogni settore dell’Arena, e che le ha tributato il successo in questa serata. Tutto meritatissimo infatti l’applauso del pubblico che è esploso alla fine delle sue arie, ma anche alla fine dello spettacolo durante i ringraziamenti. Unico appunto lo si fa  forse a riguardo della fanciulla che mette in scena, che risulta un po’ povera di emozione.

Nota di merito invece agli interpreti del quintetto nel secondo atto. Puntuali, precisi e ben ritmati hanno reso egregiamente un momento dell’opera che presenta molte difficoltà tecniche, realizzando un vero capolavoro belcantistico.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0348_20160624

scena dal III Atto

In splendida forma  l’Orchestra dell’Arena di Verona  che,  diretta dalla bacchetta del maestro  Xu Zhong , ha accompagnato i cantanti ma ha anche suonato però con troppa perizia data dal direttore, che ha appiattito un pò la partitura venendo a mancare di passione e temperamento. Ottimo invece il Coro,  che in quest’opera è importantissimo, guidato dal M° Vito Lombardi.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0336_20160624

Madina Karbeli e Clarissa Leonardi

Completano il cast: Frasquita ,  Madina Karbeli ; Mercedes, Clarissa Leonardi; Dancairo, Gianfranco Montresor; Remendado, Paolo Antognetti; Zuniga, Gianluca Breda; Morales, Marcello Rosiello; i costumi di Anna Anni e le coreografie di  El Camborio ripresa da Lucia Real.

Carmen_240616_FotoEnnevi_0028_20160624

il Maestro Xu Zhong

Insomma una macchina, quella dell’Arena di Verona,  che si è messa in moto, quindi pensiamo positivo per le prossime opere in cartellone : Aida, Traviata, Turandot, Trovatore.

Come sempre ci sono pareri contrastanti sulle messe in scena di opere come questa,  ma dopo le vicissitudini che la Fondazione Arena di Verona ha dovuto attraversare, e che ancora non ha risolto del tutto, si spera sempre in un futuro migliore. L’ Arena non è un” teatro lirico”, ma gli spazi che ha a disposizione si prestano ad eventi di questo tipo, con tutte le pecche che possono esserci, ma che devono essere superate anche dai più incalliti melomani, per il bene comune della Cultura Musicale in Italia.

Si replica il : 1, 6, 9, 13, 16, 19 Luglio e il 5, 11, 17, 20, 23, 27 Agosto.

 

Photo © Ennevi – Fondazione Arena di Verona

 

24 giugno 2016 (ore 21.00)

Carmen

Opéra-comique in quattro atti. Libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy

dalla novella omonima di Prosper Mérimée

Musica di Georges Bizet

Direttore Xu Zhong

Regia e scene Franco Zeffirelli

Costumi Anna Anni – Coreografia El Camborio ripresa da Lucia Real

Personaggi e interpreti

Carmen                                            Luciana D’Intino

Micaela                                            Ekaterina Bakanova

Frasquita                                         Madina Karbeli

Mercedes                                        Clarissa Leonardi

Don José                                          Jorge De León

Escamillo                                         Dalibor Jenis

Dancairo                                          Gianfranco Montresor

Remendado                                   Paolo Antognetti

Zuniga                                              Gianluca Breda

Morales                                           Marcello Rosiello

Primi ballerini                                 Alessia Gelmetti, Teresa Strisciulli,

                                                            Amaya Ugarteche

                                                            Evghenij Kurtsev, Antonio Russo

ORCHESTRA, CORO, CORPO DI BALLO E TECNICI DELL’ARENA DI VERONA

Coro di Voci bianche A.LI.VE. diretto da Paolo Facincani

Maestro del Coro Vito Lombardi

Coordinatore del Corpo di ballo Gaetano Petrosino

Direttore allestimenti scenici Giuseppe De Filippi Venezia

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: